Una stagione da dimenticare sia per l'Inter che per Gabriel Barbosa, meglio noto come Gabigol. La dirigenza e l'entourage del giocatore hanno concordato la cessione dell'attaccante brasiliano. Tra i primi club ad interessarsi c'è il Las Palmas.

Gabigol, si vuole evitare il Coutinho bis

Il bottino di Gabigol con la maglia dell'Inter è piuttosto magro: 180 minuti giocati e un solo gol realizzato. Un rendimento che non giustifica assolutamente l'investimento fatto dai nerazzurri, che tra cartellino, ingaggio e commissioni hanno speso più di 60 milioni di euro per l'ex Santos.

Una presentazione in pompa magna, con tanto di video alla Ronaldo, e poi solo tanta, tantissima panchina. Una situazione che non giova né all'Inter né al giocatore.

Tanto la dirigenza nerazzurra quanto l'entourage di Gabigol vogliono evitare il ripetersi della situazione Coutinho, che all'Inter faceva panchina, salvo poi esplodere nel Liverpool. Per dare minutaggio all'attaccante, senza doverlo svendere, la soluzione migliore sarebbe un prestito, possibilmente in Italia. In questa direzione stanno lavorando Sabatini e Ausilio, con l'aiuto degli agenti di Gabriel Barbosa.

Il Las Palmas si fa avanti

E' di oggi la notizia di un forte interessamento del Las Palmas per Gabigol. Gli spagnoli militano nella Liga e hanno già rilanciato con ottimi risultati Boateng , ex Milan, e Jesé, canterano del Real Madrid.

Il club iberico sarebbe disposto anche a partecipare al pagamento dell'ingaggio di Gabigol, che ammonta a 2,7 milioni a stagione. Sabatini e Ausilio hanno dato il via libera all'operazione, esprimendo gradimento per la meta, che gli consentirebbe di monitorare facilmente il rendimento dell'attaccante. Per questo motivo, infatti, era stato escluso un ritorno al Santos di Gabigol, che sarebbe stato troppo lontano dagli occhi dei nerazzurri.

A rafforzare l'idea di un prestito anche la scelta di Luciano Spalletti come probabile futuro allenatore dei nerazzurri. Il tecnico toscano, infatti, non è molto propenso ad aspettare che i giovani crescano e con lui Gabigol rischierebbe un altro anno in panchina. Non a caso lo stesso Spalletti poco tempo fa ha dichiarato che "Con i giovani non si vince", dando un'indicazione precisa sulle sue intenzioni.

Il futuro di Gabriel Barbosa sembra ormai deciso e sarà lontano da Milano. Un arrivederci all'Inter per non ripetere l'esperienza Coutinho.