Continua il mistero intorno all'impiego dell'attaccante brasiliano dell'Inter, Gabriel Barbosa, noto anche come Gabigol. Il campione olimpico è arrivato la scorsa estate negli ultimi giorni di agosto, sbarcando tra l'entusiasmo del popolo nerazzurro con Suning che, per strapparlo alla forte concorrenza di Juventus e Barcellona, ha versato nelle casse del Santos una cifra intorno ai 30 milioni di euro. Il calciatore però, non è riuscito a mostrare tutto il proprio valore, giocando pochissimo (nove spezzoni di partita), accumulando 111 minuti e mettendo a segno un solo gol contro il Bologna.

Tanti sono i rumors sui motivi per cui il brasiliano è stato impiegato così poco prima da Frank De Boer e poi da Stefano Pioli ma, forse, la verità è stata finalmente raccontata ieri dal tecnico Stefano vecchi, subentrato all'ex allenatore della Lazio in queste ultime partite. Il tecnico della Primavera nerazzurra, infatti, ha anticipato che anche oggi, contro la Lazio, l'attaccante partirà dalla panchina, spiegando in conferenza stampa le ragioni della sua scelta. Queste le sue parole a riguardo:

"Gabigol ha disputato una stagione in maniera risicata, giocando molto poco, quindi non potrei metterlo in campo dall'inizio. Senza dubbio però, potrebbe tornare utile a partita in corso. Penso che sia giusto come, a partire dal primo minuto, domani sia Martins Eder, che domenica scorsa, quando è entrato in campo contro il Sassuolo, ha dato un grande segnale, dimostrando grande voglia e attaccamento.

È una situazione strana per la realtà Inter, io la vivo con entusiasmo, cerco di spronare la squadra alla reazione per farla uscire da questo momento. Non è facile, in questo momento, essere solidali l'uno con l'altro e fare gruppo, a causa della tante batoste subite dalla squadra in questi ultimi due mesi (6 sconfitte nelle ultime 8 partite n.d.r.).

Ci sono grandi negatività, e se ognuno non risolve i problemi, non potranno mai essere risolti quelli che sono problemi di gruppo. Domani contro la Lazio ci saranno alcune assenze, e chi sostituirà i calciatori non disponibili dovrà approfittarne".

La probabile formazione anti-Lazio

Il tecnico dovrà far fronte ad una piccola emergenza visto che non ci sarà Joao Miranda, ancora out dopo il problema muscolare che lo ha tenuto fuori alla vigilia del match contro il Napoli.

Non potrà scendere in campo nemmeno Geoffrey Kondogbia, che sconterà la seconda giornata di squalifica dopo l'espulsione subita a Genova contro il Genoa. In attacco, indisponibile Mauro Icardi, che rischia di aver concluso la stagione in anticipo a causa di un infortunio muscolare.