Esiste una profonda incoerenza nella stagione del Napoli. Una squadra che per distacco gioca il miglior calcio d'Italia occupa solo il terzo posto, con un secondo tutto da conquistare, e terminerà la stagione senza neanche un titolo in bacheca. Molteplici i motivi: una buona dose di sfortuna, avversarie forse troppo forti (Juve in campionato e Real in Champions), una mentalità ancora non definitivamente sbocciata.

Pubblicità
Pubblicità

Il tutto, comunque, non può mettere in discussione la bontà del lavoro di Sarri e dei suoi ragazzi. Ma oltre a segnalare il danno, annotiamo un'incredibile beffa. E cioè la serie incredibile di record messi in fila dagli azzurri.

Napoli, numeri da capogiro

Il Napoli, innanzitutto, ha ancora due giornate da giocare, come tutte d'altronde. Di conseguenza, i record che andiamo a riportare potrebbero ulteriormente incrementarsi.

Pubblicità

Iniziamo da quello più significativo. Gli azzurri hanno conquistato il record storico di punti in trasferta, ben 40, eguagliando la Juventus del 1949/50. Nessuno potrà fare meglio, dal momento che in proiezione la Juve può farne al massimo 39 e la Roma al massimo 38. Il Napoli ha ancora la trasferta di Genova contro la Samp, all'ultima giornata, che potrebbe portare il bottino a 41 o 43, cioè vetta solitaria in questa speciale classifica.

Numeri che sanciscono un deciso balzo in avanti degli azzurri, che l'anno scorso avevano nelle gare lontano dal San Paolo un punto debole. Clamorosa inversione di tendenza.

Ancora, coi 5 gol segnati a Torino (a proposito, 9 tra andata e ritorno ai granata), gli azzurri raggiungono gli 86 gol in campionato. In stagione sono addirittura 107, uno in più dei 106 dello scorso anno (con Higuain): inutile dirlo, record.

La qualità e quantità offensiva degli azzurri è francamente strepitosa: 53 gol, per dire, messi a segno dal tridente Insigne-Mertens-Callejon, quanto tutto il Milan e più di tutte le squadre dall'undicesima posizione in giù.

Bologna-Napoli 1-7, sfida emblematica

La vittoria in trasferta contro il Bologna parla da sola. Il Napoli non aveva mai vinto con un risultato così ampio fuori casa e non aveva mai segnato più di cinque gol in trasferta.

Pubblicità

Inoltre, in quell'occasione, gli azzurri stabilirono un altro primato: mai avevano segnato 55 reti dopo le prime 23 giornate. Poi, il primato di Mertens che sgnò 7 gol in due partite. Numeri fenomenali.

Tornando all'attualità, esiste un altro dato incredibile: il Napoli, terzo, ha perso 4 gare contro le 5 della Juve, prima. Per il secondo anno consecutivo, poi, una terza classificata supera o tocca gli 80 punti.

Pubblicità

Non era mai successo prima della stagione passata.

Lo step successivo, ora, sarà togliere il numero più brutto (zero) alla voce più importante: trofei.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto