Considerati i risultati che si sono verificati nell'ultimo weekend di serie B, c'è una possibilità, non troppo remota, che l'appendice finale dei play off non venga affatto disputata. Da quando gli spareggi sono stati istituiti, in una sola occasione non sono stati giocati, nella stagione 2006/2007, infatti, Juventus, Napoli e Genoa, riuscirono nell'intento di ottenere la promozione diretta in serie A.

Per quanto concerne il campionato attuale, invece, un'ipotesi assai diffusa suggerisce che Spal, Hellas Verona e Frosinone, verosimilmente, saranno le tre squadre che, al termine della regular season, conquisteranno la promozione senza passare per gli spareggi. Il regolamento prevede infatti, che se il distacco tra terza e quarta classificata, al termine dell'ultima giornata, dovesse superare i 9 punti, allora anche la terza della graduatoria sarà leggittimamente promossa in massima serie.

La disputa dei play off rimane probabile

Facendo una disamina più approfondita, però, la disputa dei play off, appare ancora molto probabile. Ad oggi la distanza tra la terza e la quarta ammonta a soli 10 punti. Questo è decisamente poco confortante per le velleità di Hellas Verona e Frosinone.

Il cammino del Frosinone

I ciociari affronteranno la Pro Vercelli già salva nell'ultima giornata. Per il Frosinone però, in terra sannita,ci sarà un ultimo, temibile baluardo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

I giallo-azzurri di mister Pasquale Marino, infatti, nella penultima di campionato saranno al cospetto del Benevento. Gli stregoni, stabilmente nella griglia play-off, venderanno cara la pelle. Questi deteranno l'ultima possibilità di far giocare i play off. Vincendo o pareggiando, non concederebbero ulteriori punti al Frosinone. Gli uomini di Carboni sperando nelle due vittorie del Perugia, contro Latina e Salernitana, potrebbero regalare a loro stessi e alle altre inseguitrici il sogno degli spareggi promozione.

Il complicato cammino dell' Hellas Verona

L'Hellas Verona, da par suo, ha il calendario più difficile di tutti, nei suoi due ultimi incontri affronterà Cesena e Carpi. Allo stadio Dino Manuzzi non sarà di certo una passeggiata. Il Carpi invece, che ha raggiunto in anticipo la griglia dei play-off, avrà un naturale interesse nel fare risultato contro gli scaligeri.

Il ruolo imprescindibile del Perugia

Il Perugia, in generale, appare certamente come il classico ago della bilancia.

Tutte le candidate alla disputa dei play off devono tenere per le sorti della squadra di Bucchi che paradossalmente ha il calendario, sulla carta, più facile. I bianco-rossi, infatti, affronteranno il Latina, che nonostante l'orgoglio dimostrato nelle ultime apparizioni, è già retrocesso e non ha nulla più da chiedere a questo campionato. Poi fra le mura amiche, i grifoni incontrerano la Salernitana che, dal giorno in cui si è salvata, ha collezionato una serie interminabile di risultati negativi.

I sei punti che potenzialmente conquisterà il Perugia, pertanto, sembrano essere più probabili di quelli che virtualmente potrebbero incamerare Frosinone ed Hellas Verona.

Facendo qualche calcolo

Nella classifica attuale, aggiungendo 6 punti alla classifica degli umbri, questi raggiungerebbero quota 67. Basterebbe dunque un solo passo falso del Frosinone o dell'Hellas Verona per rendere i play off disputabili. Entrambe le squadre quindi dovranno puntare a fare bottino pieno nelle ultime giornate e sebbene queste si siano fronteggiate durante tutto l'arco della stagione, ora, incredibilmente, devono sperare nella buona sorte l'una dell'altra per far sì che il gap di 10 punti rimanga invariato fino alla fine.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto