Nella sua esperienza alla Roma, Walter Sabatini, ha spesso puntato su giocatori poco conosciuti, ma che spesso è riuscito a portare a livelli più che buoni e rivenderli poi a peso d'oro. Certo, i flop ci sono stati, ma accanto a questi ci sono anche dei veri top. Cosa sarebbe la Roma se avesse tenuto i vari Benatia, Marquinos, Pjanic, Lamela, oltre agli attuali 11 della rosa?

Mercato Inter

Dopo le conferme di Conte al Chelsea, sembra ormai certo l'approdo di Spalletti sulla panchina nerazzurra, e già martedì dovrebbe arrivare la firma, per poi tuffarsi sul mercato.

In queste ore girano nomi "altisonanti" e che fanno sognare i tifosi, ma le cifre sono decisamente alte. Per Nainggolan-Rudiger, la Roma chiede 100 milioni, Di Maria costa sui 70 milioni, James Rodriguez attorno agli 80 milioni, e poi comunque resterebbe una rosa da completare, con almeno 2 terzini, un altro centrale, un centrocampista e un vice Icardi.

Nomi nuovi

Ed ecco che cominciano a circolare nomi "alla Sabatini", calciatori poco conosciuti o addirittura sconosciuti ai tifosi, ma che rappresentano delle valide alternative sia a livello economico sia come prospetti futuri. Il primo nome che sembra ad un passo dai nerazzurri è Dalbert, velocissimo terzino sinistro del Nizza, costo 12 milioni, offerta già presentata ed accordo con l'entourage del giocatore già raggiunto; la differenza tra domanda ed offerta è di 5 milioni, ma trattativa in fase avanzata.

Altro nome per la difesa è Diakhaby del Lione, costo 20 milioni, il roccioso difensore autore di 2 reti nella sfida alla Roma in Europa League è entrato nel mirino di Sabatini. Tolisso centrocampista box to box sempre del Lione rimane un obiettivo più che concreto, specie ora che sembra che la Juventus si sia defilata. Il costo di 40 milioni sembra alto, ma il giocatore è di sicuro affidamento.

Conti, il giovane esploso quest'anno con l'Atalanta è il favorito per la fascia destra, anche se si guarda anche in casa Torino dove piace, e non poco, Zappacosta. Per il ruolo di vice Icardi rimane ancora Schick il preferito, anche se la Juve si è mossa con decisione grazie a Nedved che sta convincendo il ragazzo a scegliere i bianconeri, ma l'Inter mantiene i suoi contatti con il presidente Ferrero, e l'ultima parola non è ancora stata scritta.

Si guarda sempre comunque a Petagna dell'Atalanta, ma non ci sarebbe da sorprendersi per un altro nome a sorpresa. Il tutto naturalmente dovrà essere avallato dal nuovo tecnico.