A poche giornate dalla fine della regular season, il campionato di Serie B inizia a tirare le somme sulle squadre protagoniste della stagione 2016/17. E' di qualche giorno fa, l’indagine effettuata dalla redazione di calciodipendenza.com sui monte ingaggi di tutte le rose della serie cadetta che hanno portato alla ribalta alcune sorprendenti novità.

Naturalmente, ai primi posti di questa particolare classifica troviamo le squadre che nella scorsa stagione giocavano nella massima serie. E’ un risultato abbastanza scontato in quanto la serie A obbliga le neopromosse ad allinearsi, con la costruzione di rose più competitive e costose, al resto delle compagini di medio bassa classifica.

I ricavi televisivi provenienti da Sky permettono di disporre di un budget molto competitivo che bilancia l’enorme lievitazione dei costi relativi agli stipendi dei tesserati.

Ovviamente, la retrocessione in serie B oltre a rappresentare un danno d’immagine alle società calcistiche costituisce un vero e proprio salasso sotto il profilo economico. Infatti, una congrua parte di contratti economici stipulati in serie A si ‘trascinano’ anche in serie B senza trovare adeguata copertura tra i ricavi, per la minore consistenza degli introiti televisivi derivanti da Sky.

Per tali ragioni, quindi, ai primi tre posti troviamo Verona, Frosinone e Carpi, mentre la prima squadra di ‘categoria’ è lo Spezia seguita dal Benevento, neopromossa dalla Lega Pro.

La Spal, vicina alla serie A, con un monte ingaggi tra i più bassi

Ma la vera sorpresa è la Spal che dopo quasi mezzo secolo è ad un passo dalla promozione in serie A.

In questa speciale graduatoria, la squadra ferrarese è solo al quint'ultimo posto con un monte ingaggio inferiore più del 75% rispetto al Verona.

All’ultimo posto troviamo il Cittadella che investe per gli stipendi dei suoi tesserati solo il 15% rispetto agli scaligeri.

Insomma, per costruire una buona squadra non è fondamentale solo spendere. Non sempre il maggiore investimento porta ad un successo scontato, soprattutto, nel calcio.

In sintesi, questi sono i dati e la classifica generale: (i valori sono espressi in milioni di euro)

Verona 14,8 ; Frosinone 7,3; Carpi 6,7; Spezia 6,3; Benevento 5,9; Bari 5,6; Cesena 5,5;

Novara 5,4; Pisa 4,7; Salernitana 4,6; Avellino 4,5; Ascoli 4,5; Latina 4,4; Virtus Entella 4,1;

Trapani 3,5; Brescia 3,4; Vicenza 3,4; Spal 3,3; Ternana 3,2; Perugia 3,2; ProVercelli 3,1;

Cittadella 2,1

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!