Stasera la Juventus ha fatto un altro decisivo passo in direzione di Cardiff. Gli uomini di Massimiliano Allegri sbancano allo Stade Louis II e ipotecano il passaggio del turno. La doppietta del Pepita Higuain -primo gol al 39esimo del primo tempo e raddoppio al 60esimo della ripresa- e le parate di Gigi Buffon permetto ai bianconeri di tornare a Torino con mezza qualificazione già in tasca.

La partita

Parte subito forte la Juventus che schiera Alex Sandro e Dani Alves molto larghi sulle fasce. Proprio dalla corsia sinistra i bianconeri riescono a sfondare spesso e ad impensierire la difesa monegasca.

Padroni di casa che però si ricompongono e iniziano a macinare gioco, tenendo un buon possesso palle e cercando di cercare l'imbucata giusta contro la miglior difesa d'Europa. L'insistenza premia gli uomini di Jardim, con 'Mbappé che spunta alle spalle di Chiellini e Bonucci e riesce a deviare verso la porta; sarebbe stato gol sicuro, ma il gioiellino francese non aveva fatto i conti con Gigi Buffon che para e mantiene il risultato sullo 0-0. Il portierone della Nazionale si ripete poco dopo quando manda in angolo un colpo di testa di Falcao, che riesce a beffare Barzagli. Un intervento meno complicato del primo, ma comunque determinante. Il Monaco sembra prendere coraggio e spinge, ma proprio nel momento migliore per i monegaschi ecco che la Juventus passa in vantaggio: da un colpo di tacco di Dybala parte l'azione dell'1-0 bianconero, con Dani Alves che serve - sempre di tacco- Higuain che con un preciso destro rasoterra batte Subatic.

Nella ripresa c'è il raddoppio della Juve. Da una palla persa malamente da Bakayoko parte la pennellata precisa di Dani Alves ancora per il Pipita che in tutto firma il 2-0. Il Monaco cerca di mettere una pezza, ma rischia di subire lo 0-3 da Marchisio. Nel finale ancora Gigi Buffon fa un miracolo su un colpo di testa di Germain indirizzato sotto la traversa.

Dopo 3 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell'arbitro. Allo Stade Louis II finisce 0-2.

La sfida nella sfida

L'attenzione stasera era rivolta anche al confronto tra Dybala e Mbappè, due dei prospetti più interessanti del calcio europeo. Il francese da non pochi grattacapi alla difesa juventina, andando vicinissimo al gol quando il risultato era sullo 0-0.

Le sue accelerazioni mettono in difficoltà la BBC, ma escluso alcune giocate l'attaccante monegasco è stato ben controllato. Dybala, invece, gioca una partita di quantità. Tira poco in porta - solo una punizione ben controllata da Subatic- ma lavora molto per la squadra. Da un suo tacco parte l'azione dell'1-0. Si sacrifica nel finale quando Allegri toglie Higuain e lo lascia da solo là davanti.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!