Bosnia e Grecia non vanno oltre lo 0-0 nel match valevole per le qualificazioni ai prossimi Mondiali di Russia 2018. Al risultato deludente, si aggiunge anche l'infortunio di Senad Lulic che ha dovuto lasciare il terreno di gioco al 21' minuto del primo tempo a causa di un duro colpo al volto ricevuto dall'ex difensore giallorosso Torosidis.

Infortunio Lulic: almeno tre settimane di stop

Finale di stagione piuttosto concitato per Senad Lulic che ha riportato la rottura dello zigomo sinistro ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per eliminare il trauma facciale. L'esterno biancoceleste dopo l'impatto è rimasto a a terra dolorante per diversi secondi, senza perder mai conoscenza.

I medici della Nazionale lo hanno successivamente trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti. Da quanto emerso dalla stampa bosniaca, si parla di almeno tre settimane di convalescenza. Se non ci saranno complicazioni, il beniamino della tifoseria laziale dovrebbe comunque tornare a disposizione di mister Inzaghi per la preparazione di Luglio.

Le parole del Dott. Reuf Karabeg sulle condizioni di Lulic

Qualche ora fa il medico sociale della Nazionale bosniaca è intervenuto ai microfoni di klix.ba per fare chiarezza sulle condizioni di Senad Lulic. Il numero 71 biancoceleste ha superato in maniera positiva l'intervento chirurgico ed ora dovrà stare a riposo, indossando la maschera di protezione: "I medici hanno svolto correttamente l'operazione.

Lulic è in buone condizioni, adesso deve riposare e seguire da casa le indicazioni della terapia" - ha dichiarato il Dott. Reuf Karabec - "Gli siamo stati sempre vicini. Ha appena ricevuto la visita del ct Bazdarevic, dopodiché faremo ulteriori controlli e poi lo lasceremo tornare a casa". Sospiro di sollievo in casa Lazio e per tutti i tifosi biancocelesti che temevano tempi di recupero decisamente più lunghi.

Le ultime sul mercato biancoceleste

Scongiurato il pericolo-Lulic, la dirigenza capitolina, insieme al ds Tare, è tornata ad occuparsi di calciomercato per garantire a mister Inzaghi una rosa competitiva sia per il Campionato che per l'Europa della prossima stagione. Proseguono i contatti con l'entourage di Keita Balde che sembra ormai prossimo all'addio, cosi come De Vrij e Lucas Biglia, quest'ultimo già destinato ad approdare alla corte di Vincenzo Montella.

Sponda arrivi, invece, rimangono calde le piste di Rodrigo Caio (del San Paolo) e dello svincolato Gonzalo Rodriguez per la difesa, mentre in attacco la Lazio sta tentando l'affondo per il colombiano blucerchiato Luis Muriel.

Segui la pagina S.S. Lazio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!