C'è un canale preferenziale che porta i calciatori che giocano nella Capitale a trasferirsi a Milano dove poi, in genere, diventano grandissimi. E' una storia che conoscono sulla propria pelle i sostenitori romanisti, spesso costretti a cancellare dalla lista degli idoli tanti nomi, ed anche gli interisti.

E' su questo corso e ricorso storico che la nuova squadra nerazzurra potrebbe porre basi importanti. Come se non bastassero quelle già costruite con gli arrivi di Walter Sabatini e Luciano Spalletti che, per forza di cose, hanno idee preferenziali nei confronti di calciatori che attualmente militano in giallorosso.

Calciomercato Inter: il pupillo è sempre lo stesso

L'attuale coordinatore sportivo di "Suning" ha avuto modo di dichiarare che Rudiger è un giocatore magnifico. Difficilmente Spalletti gli darebbe torto, facendosi ingolosire dalla possibilità di passare con grande tranquillità dalla difesa a tre a quattro, grazie alla duttilità tecnica del difensore tedesco. La strada per portarlo a Milano potrebbe essere meno complicata del previsto. La società capitolina, infatti, avrebbe necessità di cederlo per circa trenta milioni di euro. Una cifra alta che però metterebbe alle strette la voglia di tenerlo e soprattutto permetterebbe di mettere a posto il bilancio. E se davvero c'è voglia di farlo diventare una colonna della nuova rosa nerazzurra occorrerà mettere mano al portafoglio.

Mercato Inter: Nainggolan e Strootman, sogni proibiti

Ci sono poi nomi che, innegabilmente, stuzzicano più di altri la fantasia dei tifosi. Il sogno estivo per il popolo nerazzurro è rappresentato da Radja Nainggolan. Nel 4-2-3-1 di Spalletti sarebbe l'uomo perfetto per giocare dietro al centravanti: dotato di grande corsa e forza fisica, ottima capacità di inserimento e persino capacità di rincorrere il portatore di palla avversario.

Difficile qualcuno che possa fare meglio, ma oggi trovare il metodo per convincere la Roma a lasciarlo andare appare complicato. Se, però, una via per prenderlo esiste, c'è abbastanza da stare certi che l'Inter sarebbe la prima a imboccarla. Chi, invece, potrebbe arrivare con maggiore facilità, o comunque con minore difficoltà, rischia di essere l'olandese Strootman.

Il rinnovo del contratto ha fatto lievitare l'eventuale costo dell'operazione, ma esisterebbe una clausola da oltre quaranta milioni che semplificherebbe e non poco le cose.