In casa Inter comincia a prendere forma il mercato, soprattutto dopo l'ufficializzazione del nuovo tecnico, Luciano Spalletti, che ha lasciato la Roma per sposare la causa nerazzurra e guidare la squadra alla grande risalita dopo una stagione, quella appena passata, disastrosa, terminata con l'eliminazione in Europa League alla fase a gironi (in un girone che tutto era fuorché complicato), l'eliminazione ai quarti di finale di Coppa Italia contro la Lazio con il vantaggio di giocare in casa la gara ad eliminazione diretta, e con il settimo posto finale in classifica, in campionato, che ha comportato l'esclusione dalle coppe europee per la prossima stagione.

Anche per questo Suning ha tutte le intenzioni di attuare una vera e propria rivoluzione della rosa attualmente a disposizione. Una rivoluzione che comincerà a partire dal primo luglio, visto che prima il club deve sistemare definitivamente i conti e chiudere il bilancio in pareggio il 30 giugno, rispettando i paletti imposti dal Fair Play Finanziario. Intanto le trattative sono state già avviate per poterle definire nel più breve tempo possibile e lunedì c'è stato un lungo vertice di mercato con l'entourage del Paris Saint Germain, rappresentato in principal modo dal direttore sportivo, Antero Enrique. I due club avrebbero parlato in primis dell'esterno brasiliano, Lucas Moura, ma il giocatore non convincerebbe a pieno l'Inter ed in particolar modo il tecnico, Luciano Spalletti.

Così il discorso si sarebbe sportato sul fantasista argentino, Angel Di Maria, di cui si è già parlato nelle scorse settimane. I due club sono più o meno d'accordo sulla valutazione del calciatore, intorno ai cinquanta milioni di euro, mentre si deve trovare l'intesa sull'ingaggio dell'ex Manchester United e Real Madrid, che a Parigi ha un contratto fino al 2019 a nove milioni di euro più bonus.

Inter e PSG hanno parlato di un possibile scambio che vedrebbe Di Maria trasferirsi a Milano e l'esterno croato, Ivan Perisic, trasferirsi al club francese. Una trattativa complessa in quanto legata a molti fattori, ma non di impossibile realizzazione: in primis i nerazzurri rinunciando all'incasso della cessione del croato, dovrebbe incassare trenta milioni di euro da cessioni minori; mentre il secondo fattore è legato proprio a Perisic, che sembra avere già un accordo con il Manchester United per un contratto triennale a sette milioni di euro a stagione.

Doppio scambio?

I due club, inoltre, avrebbero accennato anche ad un'altra trattativa che riguarderebbe due centrocampisti: Geoffrey Kondogbia e Grzegorz Krychowiak. I due giocatori non hanno convinto a pieno le due società e potrebbero cambiare casacca facendo il percorso inverso per cercare il rilancio. Kondogbia, inoltre, ha fatto discutere negli ultimi giorni per un video pubblicato sui suoi social in cui indossa proprio la maglia del Paris Saint Germain.