Secondo le indiscrezioni di Calciomercato emerse nelle ultime ore, l'Inter sembrerebbe vicina a chiudere i prossimi 3 colpi di mercato in entrata.

Ausilio e Sabatini da Zhang per chiudere 3 operazioni

Sembra infatti, che il viaggio di Ausilio e Sabatini in Cina, non sia utile soltanto per assistere all'amichevole in programma oggi Venerdì 21 Luglio 2017, ore 13,35 italiane, Inter-Schalke 04, ma che sia anche l'occasione per i due dirigenti nerazzurri di confrontarsi con la proprietà Suning, e ricevere il definito ok per procedere con la chiusura di 3 operazioni in entrata.

In Cina, ad aspettare l'arrivo di Ausilio e Sabatini, ci sono: il grande capo di Suning, Zhang Jindong, il figlio Steven, e tutti i vertici della società cinese, insieme anche a Giovanni Gardini, che si è unito al gruppo sin dal primo giorno di questa tournèe.

I 3 giocatori per cui i dirigenti dell'Inter stanno per chiedere l'ok definitivo per concludere le trattative, sono Patrik Schick, attaccante della Sampdoria classe 1996, Keita Baldè, esterno offensivo classe 1995 della Lazio, e Matias Vecino, centrocampista classe 1991 in forza alla Fiorentina. Questi tre giocatori hanno in comune non solo il fatto di essere nati tutti negli anni 90, ma anche la conoscenza già acquisita del nostro campionato italiano di Serie A, e non è certo un caso che la decisione dell'Inter sia ricaduta proprio su di loro.

I nerazzurri infatti, anche scottati da alcune precedenti esperienze, se possono scegliere preferiscono adesso affidarsi a giocatori che già conoscono il campionato italiano, evitando così il fastidioso periodo di ambientamento tipico di quei giocatori che non hanno ancora dimestichezza con la nostra Serie A.

Il punto sulle trattative Schick, Keita, e Vecino

Per quanto riguarda Schick, sembra che dopo l'accordo trovato Inter e Sampdoria, si attenda ora l'esito delle visite mediche che svolgerà, dopo un periodo di inattività, tra circa 1 mese, per capire una volta per tutte se l'attaccante ceco è riuscito a risolvere i suoi lievi problemi fisici.

Keita Baldè invece, è tornato prepotentemente ad essere un obbiettivo di mercato molto importante anche per la Juventus, che dopo aver inizialmente trovato una bozza d'accordo con il giocatore, lo aveva "scaricato", preferendo concentrare le proprio risorse su altri obbiettivi. Forse complice anche l'abbandono della pista Schick, i bianconeri sembra appunto che stiano provando a bruciare la concorrenza dell'Inter per chiudere la trattativa in anticipo, ma la questione legata al suo trasferimento è piuttosto complicata. La Juventus infatti, avrebbe l'accordo con il giocatore per il suo approdo in bianconero, ma a partire dalla prossima stagione, quando Keita sarà a paramentro 0, svincolato dalla Lazio , che dunque è chiaramente la parte che si sta opponendo in modo forte a questa soluzione.

L'Inter invece, avrebbe una bozza d'accordo con la Lazio, per acquistare subito per poco più di 20 milioni di euro l'esterno biancoceleste, e con il suo procuratore Calenda, che è molto vicino a Walter Sabatini, e che starebbe dunque provando a convincere il suo assistito ad accettare la corte dei nerazzurri. Grazie a questi ultimi elementi, Sabatini sembra comunque attualmente trovarsi in una posizione di vantaggio rispetto alla Juventus. Vedremo se questo incontro con Suning potrà dare l'accelerata definitiva.

Per quanto riguarda invece Matias Vecino, sembra essere tra i tre il giocatore ormai più vicino all'approdo in nerazzurro. L'Inter infatti, quasi sicuramente pagherà i 24 milioni di euro della clausola rescissoria del centrocampista della Fiorentina, pagabile in due tranche annuali da 12 milioni annui.

Decisiva anche qui sarà l'ultima parola del colosso cinese Suning, a cui spetta sempre prendere la decisione finale.