Il Milan è indubbiamente il protagonista assoluto di questa sessione estiva di Calciomercato, con la società che sta allestendo un organico pronto a puntare a traguardi prestigiosi, per far tornare la squadra nell'élite del calcio mondiale.

In poche settimane, a Milanello sono arrivati diversi nuovi acquisti: il difensore Mateo Musacchio dal Villarreal, la stellina offensiva del Porto André Silva, il terzino del Wolfsburg Ricardo Rodriguez, il centrocampista ivoriano Franck Kessiè e l'esterno Andrea Conti (entrambi provenienti dall'Atalanta), Fabio Borini dal Sunderland e, infine, Lucas Biglia dalla Lazio e Leonardo Bonucci dalla Juventus.

Pubblicità
Pubblicità

Quest'ultimo è stato veramente un grande colpo dell'amministratore delegato Marco Fassone e del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, avendo trovato l'accordo con la "Vecchia Signora" per una cifra intorno ai 40 milioni di euro, e garantendo un quinquennale importante al difensore viterbese.

Ma la lista non finisce qui: la dirigenza del "Diavolo", infatti, vuole aggiudicarsi anche un bomber di livello internazionale per puntare dritti allo scudetto, e strappare l'egemonia nazionale alla Juventus.

Nuova offerta rossonera per Belotti

Secondo recenti indiscrezioni riportate dalla redazione del noto quotidiano nazionale "Tuttosport", pare che il Milan abbia messo nuovamente nel mirino Andrea Belotti, attaccante del Torino, che quest'anno ha lottato fino alla fine del campionato per il titolo di capocannoniere. Il riconoscimento è stato vinto dal bosniaco della Roma Edin Dzeko, autore di 29 reti in Serie A, ma il "Gallo" si è caricato sulle spalle tutto il peso del reparto offensivo della squadra granata, portandola vicina alla zona Europa League.

Pubblicità

Il presidente Urbano Cairo ha posto sul suo contratto una clausola da 100 milioni di euro, valida formalmente solo per l'estero, anche se a più riprese il patron granata ha dichiarato pubblicamente che il giocatore non sarebbe stato messo in vendita se non per volontà di quest'ultimo, o di fronte ad un'offerta veramente irrinunciabile. La strategia del Milan è quella di mettere sul piatto ben 80 milioni di euro per l'acquisizione del bomber bergamasco, ma pare che la cifra non soddisfi pienamente la dirigenza del Toro.

A questo punto, Fassone e Mirabelli avrebbero offerto 60 milioni più i cartellini di Niang e Gabriel Paletta, molto graditi a Sinisa Mihajlovic (come riporta "La Stampa").

Leggi tutto