Il Torino ha convinto nelle ultime uscite di queste settimane e in queste amichevoli ha mostrato una grande lucidità e forma, nonostante questo inizio di precampionato.

La compagine allenata da Sinisa Mihajlovic ha archiviato ormai il deludente risultato ottenuto negli scorsi mesi, visto che il nono posto ha escluso la squadra dalla partecipazione alla prossima Europa League. Questo mancato obiettivo ha rammaricato non poco il presidente Urbano Cairo, che ha dichiarato pubblicamente tutta la sua amarezza e voglia di far aumentare la caratura internazionale del club.

In casa Toro tiene sempre banco la situazione di Andrea Belotti: il centravanti lombardo è letteralmente esploso sotto la guida del tecnico serbo, capace di farlo diventare un elemento di valore mondiale. Il 'Gallo' ha attirato su di sè l'interesse dei più grandi club italiani e stranieri, perdendo solo nel finale di stagione il titolo di capocannoniere che è stato vinto da Edin Dzeko della Roma, autore di ben ventinove reti in campionato. Sul suo contratto è stata posta una clausola rescissoria del valore complessivo di cento milioni di euro, con il Milan che continua a corteggiarlo e ha formulato più di un'offerta ufficiale al club.

Il Torino su Rincon

Il presidente Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi stanno lavorando per consegnare un organico sempre più forte al proprio allenatore; secondo quanto riportato dal magazine sportivo online 'toronews.net', pare che il Torino abbia messo nel mirino nientemeno che Tomas Rincon, centrocampista della Juventus che piace tantissimo a Sinisa Mihajlovic.

Il giocatore originario di San Cristobal, prodotto del settore giovanile del Ua Maracaibo, è stato acquistato dalla 'Vecchia Signora' lo scorso gennaio pagando al Genoa una cifra intorno agli otto milioni di euro.

Il venezuelano è molto apprezzato da Miha in quanto può essere impiegato come uno dei mediani di interdizione nel suo nuovo 4-2-3-1 davanti alla difesa, portando tanto carisma e grinta al centrocampo granata.

Rincon sa di non avere un ruolo centrale nello scacchiere tecnico-tattico di Massimiliano Allegri e nell'anno del Mondiale vuole trovare una piazza dove possa sentirsi assoluto protagonista. Il direttore sportivo Petrachi sta lavorando per concretizzare questa stuzzicante operazione: il sudamericano passerà dall'altra parte di Torino? Restiamo in attesa per conoscere ulteriori sviluppi a riguardo...