Dopo il campionato appena concluso che ha visto il Torino escluso dalle Coppe europee, la squadra è pronta ad iniziare una nuova stagione all'insegna dell'entusiasmo e della voglia di mostrare le grandi qualità dei singoli e soprattutto del collettivo. Il presidente Urbano Cairo infatti si è detto più volte rammaricato per la mancata partecipazione all'Europa League, sfumata per una serie di rigori sbagliati e diverse occasioni buttate al vento. Non è mai stato messo in discussione l'operato dell'allenatore Sinisa Mihajlovic, nonostante quest'ultimo ha cambiato modulo e filosofia di gioco troppo tardi.

Il 4-3-3 iniziale infatti non garantiva una buona continuità di rendimento, soprattutto per quanto riguarda gli esterni offensivi del tridente (specialmente Adem Ljajic). Quest'ultimo infatti non riusciva a mostrare completamente le sue qualità, ma posizionato come trequartista dietro alle punte nel 4-3-1-2 si è vista una grande differenza, non dando punti di riferimento agli avversari e riuscendo a essere pericoloso più volte nel corso dei match. Pare che Miha abbia intenzione di virare con decisione sul 4-2-3-1 per la futura annata, con una unica punta e un terzetto di fantasisti e mezzepunte dietro l'ariete.

Il Toro su Imbula

Secondo recenti indiscrezioni riportate dal magazine sportivo online 'toronews.net', pare che il Torino abbia messo nel mirino nientemeno che Giannelli Imbula, centrocampista dello Stoke City che vuole cambiare aria e lasciare la Premier League.

Il calciatore originario di Vilvoorde, prodotto del settore giovanile del Guingamp, negli scorsi anni è stato più volte accostato alle big del nostro campionato, in particolare Milan e Inter. Il mediano belga (naturalizzato francese) può giocare davanti alla difesa, facendosi valere sia in fase di interdizione che di regia, anche se dà il meglio di sè come rubapalloni.

All'allenatore serbo piace tantissimo questo calciatore in quanto è perfetto per la mediana a 2 del suo 4-2-3-1, portando grinta ed esperienza alla squadra granata. La voglia di Imbula è un fattore fondamentale per la buona riuscita dell'operazione, in quanto lo Stoke City valuta il suo tesserato non meno di 19 milioni di euro, mentre la dirigenza del Torino è pronta ad offrirne poco più di 10.

Riuscirà il direttore sportivo Gianluca Petrachi a fare questo grande colpaccio? Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi a riguardo...