La metà di luglio è a un passo, il completamento della rosa dell'Inter 2017-2018 è ancora molto lontana. Inutile nascondere che sia un po' d'ansia da parte dei tifosi interisti che si aspettano che da un momento all'altro Piero Ausilio e Walter Sabatini inizino a chiudere in maniera seriale dei colpi che possano rafforzare sensibilmente la rosa nerazzurra. Dopo aver centrato i colpi Skriniar e Borja Valero, si aspetta l'arrivo del terzo colpo che, salvo sorprese, dovrebbe essere il terzino sinistro del Nizza Dalbert Thomas, per il quale manca ancora l'accordo con il club della Costa Azzurra che spara alto per il cartellino.

Ma è su un altro ruolo che presto si concentrerà l'attenzione dei dirigenti e degli operatori di mercato nerazzurri.

Calciomercato Inter: compagno di Gagliardini cercasi

In casa Inter si dà grande importanza a chi nel 4-2-3-1 scelto da Luciano Spalletti affiancherà Gagliardini davanti alla difesa. Si tratta di una posizione cruciale, dato che occorre dare copertura alla difesa, comandare la fase di pressing sui portatori di palla avversari e orchestrare il gioco in modo da innescare il lavoro dei trequartisti, uomini chiamati a creare superiorità numerica. Si cerca un profilo di grande importanza, che magari riesca a coniugare una fisicità importante a piedi buoni. Per quella posizione la società è pronta a spendere anche l'incredibile cifra di sessanta milioni, proprio perchè si è consci dell'importanza del ruolo.

E i nomi sono sempre gli stessi: Nainggolan è ancora in cima alla lista, sebbene qualora dovesse arrivare è molto probabile che il belga vada ad occupare la posizione di trequartista con Borja Valero arretrato sulla mediana. E, anche a partita in corso, potrebbero persino invertirsi per non dare punti di riferimento agli avversari.

Il centrocampista della Roma, però, ad ora è destinato a restare solo un sogno.

Mercato Inter: altre idee

E ci sono anche altre ipotesi, non esattamente low cost. La società nerazzurra marca da vicino il Bayern Monaco, giusto per capire se davvero esiste uno spiraglio per arrivare ad Arturo Vidal. Il calciatore classe 1987 avrebbe il grandissimo vantaggio di essere un giocatore polivalente e farebbe la gioia di Luciano Spalletti, ricordando anche quanto sia capace di fare la differenza in fatto realizzativo.

Si seguono da vicino anche Keita del Lipsia e Strootman (clausola rescissoria a 45 mln). Più defilate altre ipotesi: N’Zonzi, Matuidi e Krychowiak.