Ha fatto molto parlare l'esultanza di Jovetic dopo il gol segnato la scorsa settimana al Chelsea di Conte. L'attaccante montenegrino infatti, dopo aver realizzato il calcio di rigore in favore dell'Inter, e aver dunque portato in vantaggio la squadra, ha esultato facendo un gesto molto chiaro con la mano indicando con l'indice verso il basso, lasciando intendere come se stesse dicendo a tutti 'Io resto qui' dove il qui non era certamente riferito al Singapore (Paese dove si stava giocando la partita), ma alla squadra nerazzurra.

Inter, Jovetic mostra la nuova esultanza alla James Harden

Ieri poi, Domenica 6 agosto, proprio pochissimo tempo dopo essere subentrato ad Eder nella gara contro il Villarreal, Jovetic ha segnato un gol strepitoso, e si è lasciato andare ad una nuova esultanza, e visto il significato molto importante ricoperto da quella precedente, tutti i tifosi interisti si sono chiesti immediatamente cosa abbia voluto comunicare questa volta l'attaccante montenegrino con quel gesto.

Stevan Jovetic ha preso ispirazione dal grande Basket, quello della Nba, ed in particolare da James Harden degli Houston Rockets, giocatore soprannominato 'Il Barba'.

Inter, ecco cosa vuol dire la nuova esultanza di Jovetic

La guardia dei Rockets infatti, dopo aver segnato un canestro particolarmente difficile con un uno contro uno battendo l'avversario diretto, o con un tiro dalla lunga distanza da 3 punti, esulta proprio con questo movimento circolare del dito accompagnato con una mano sotto, esultanza chiamata in gergo americano 'Stirring the pot', che in italiano vorrebbe dire letteralmente 'Mescolare la pentola'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Chiaramente il gesto non rappresenta una spiccata abilità culinaria del 'Barba', ma vuole trasmettere a chi la osserva la sua sensazione positiva nell'essersi calato a pieno nella partita, e come si senta davvero molto caldo, tanto da provare anche giocate piuttosto complicate e riuscire a portarle a termine positivamente, tanto da poterle anche ripetere nel corso della partita.

Jovetic dunque, con il gesto di ieri fatto dopo la rete fantastica segnato al Villarreal, voleva esprimere anche lui tutte queste sensazioni, e dire ai tifosi che quando si sente caldo e calato a pieno nel ritmo partita è capace di colpi incredibili e sensazionali, e forse in questa esultanza potrebbe esserci stato anche un pizzico di rammarico per non essere stato utilizzato dal primo minuto da titolare.

Ecco dunque svelato il mistero sul significato della nuova esultanza mostrata da Stevan Jovetic, ed ispirata a James Harden. Chissà che tutti questi non possano essere segnali per una sua permanenza in nerazzurro in questa sessione di calciomercato. Jovetic infatti, se non dovessero arrivare offerte molto importanti per il suo cartellino, sembra sempre di più che possa alla fine rimanere all'Inter a disposizione di Luciano Spalletti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto