In casa Inter c'è grande attenzione sul mercato viste le situazioni ancora da definire quando mancano solo tre giorni al termine della sessione estiva di calciomercato. Ma in questi giorni si è parlato molto anche della clamorosa gaffe del presidente dei nerazzurri, Erick Thohir, che ha rilasciato un'intervista a Giacarta, in cui affermava di essere tifoso dell'Inter dal tempo del trio degli olandesi, mentre si riferiva chiaramente al trio dei tedeschi, come specificato poche ore dopo.

Il tycoon indonesiano ha voluto ribadire il concetto, porgendo le sue scuse ai tifosi del club nerazzurro, intervistato ai microfoni del The Straits Times: 'Volevo porgere le mie scuse ai tifosi dell'Inter, ovviamente nella mia intervista volevo riferirmi al trio dei tedeschi, non a quello degli olandesi. Si è trattato di un lapsus ma, ovviamente, questa non è una scusa. L'intervista, purtroppo, è stata fatta il giorno dopo il countdown per i giochi asiatici, il 17 agosto a Giacarta, e questo ha portato molta pressione e avevo molte cose che mi passavano per la testa.

Tutto ciò ha portato a questo lapsus e per questo voglio chiedere scusa ai tifosi nerazzurri. Conosco bene la differenza tra i calciatori tedeschi ed i calciatori olandesi, e so bene che nell'Inter non ha mai militato un trio olandese (che invece ha militato nel Milan ed era composto da Gullit, Rijkaard e Van Basten), ma un trio tedesco (che era composto da Klinsmann, Matthaus e Brehme)'.

Giorni caldi in casa Inter

Ma in casa Inter ci si concentra soprattutto su questi ultimi giorni di mercato, in cui deve essere definita la rosa a disposizione del tecnico, Luciano Spalletti, dopo aver chiuso le prime due giornate di campionato a punteggio pieno, a sei punti, grazie alle vittorie non semplici contro la Fiorentina, in casa, e contro la Roma, allo stadio Olimpico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Una rosa che necessita assolutamente di un rinforzo in difesa visto che a disposizione dell'ex allenatore della Roma sono rimasti solo il centrale brasiliano, Joao Miranda, ed il centrale slovacco, Milan Skriniar, mentre resta incerta la posizione riguardante Andrea Ranocchia, che sembrava destinato all'addio ma che, alla fine, potrebbe restare per non creare un ulteriore buco in quel reparto.

Poi arriverà un rinforzo in attacco, soprattutto alla luce della cessione dell'attaccante montenegrino, Stevan Jovetic, al Monaco per undici milioni di euro, e di quella dell'attaccante brasiliano, Gabriel Barbosa, noto anche come Gabigol, al Benfica in prestito.

Al loro posto potrebbe arrivare l'attaccante senegalese, Keita Balde, visti i contatti già ben avviati con la Lazio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto