L'Inter ha chiuso questo mini ciclo di inizio campionato di due partite a punteggio pieno, a sei punti, battendo due squadre tutt'altro che semplici, la Fiorentina in casa e la Roma allo stadio Olimpico. In particolar modo la vittoria contro i giallorossi potrebbe essere molto importante per regalare ulteriore autostima all'undici nerazzurro ed in vista della corsa per la Champions League visto che porta l'Inter in vantaggio negli scontri diretti e già a più tre sull'undici allenato da Eusebio Di Francesco.

Un match che, però, non ha messo in mostra solo i pregi della squadra guidata da Luciano Spalletti, ma anche qualche difetto visto che per quasi un'ora la Roma ha dominato il match, sfiorando più volte il raddoppio prima del pareggio di Mauro Icardi, colpendo anche tre pali.

Difetti che ha sottolineato anche il noto giornalista, Paolo Condò, che negli studi di Sky Sport ha dichiarato:

"Inter da scudetto? Dipenderà molto dal tecnico, Luciano Spalletti. Se l'ex allenatore della Roma riuscirà a migliorare la fase difensiva dei due nuovi acquisti sulle fasce, Joao Cancelo e Dalbert Henrique, allora la cosa diventerà molto interessante ed i nerazzurri potranno dire la loro".

Le ultime mosse di mercato

Intanto ora l'Inter è impegnata in questi ultimi giorni di mercato per definire la rosa a disposizione del tecnico di Certaldo, proprio per andare a coprire quelle lacune ancora presenti.

Il primo rinforzo riguarda la difesa visto che a disposizione di Spalletti ci sono solo tre centrali: Joao Miranda, Milan Skriniar ed Andrea Ranocchia.

Il nome in pole position è quello del difensore tedesco dell'Arsenal, Shkodran Mustafi, che ha già detto si al trasferimento in nerazzurro, mentre resta da trovare l'accordo con il club inglese. I Gunners hanno aperto alla cessione in prestito con obbligo di riscatto, ma bisogna trovare l'accordo sulle cifre visto che l'Inter offre ventidue milioni di euro, mentre l'Arsenal ne chiede trenta, ma è probabile che si trovi un accordo con l'inserimento di alcuni bonus.

L'altro rinforzo arriverà in attacco e, dopo essere tramontata la pista che porta a Patrick Schick, che sembra destinato alla Roma, il nome più caldo nelle ultime ore è quello dell'attaccante senegalese della Lazio, Keita Balde. Una trattativa che potrebbe essere facilitata dalla cessione dell'attaccante montenegrino, Stevan Jovetic, al Monaco per undici milioni di euro.

I nerazzurri, così, avrebbero la liquidità necessaria per accontentare le richieste dei biancocelesti, che per il classe 1995 chiedono venticinque milioni di euro.