Tutto pronto per la prima gara di Champions League del Napoli, che si terrà domani sera alle ore 20:45 a Kharkiv contro lo Shaktar Donetsk. Maurizio sarri non vuole cali di concentrazione per questa sfida, molto importante per partire con il piede giusto in una competizione ostica e molto a cuore alla squadra partenopea. Di fronte ci sarà una squadra che potrà godere dell'appoggio del suo pubblico, sempre molto caloroso nelle gare interne, per cui non bisogna assolutamente sottovalutare gli avversari e giocare al meglio delle proprie potenzialità già dal primo minuto.

Intanto, rispetto alla partita di campionato vinta per tre reti a zero contro il Bologna, il tecnico toscano sta pensando a un cambio di giocatori che potrebbero essere la chiave fondamentale per portare a casa i primi tre punti della stagione europea. Scopriamo insieme la formazione con la quale scenderà in campo la compagine azzurra.

In attacco spazio a Milik?

Tra le varie novità di formazione che accompagneranno il match di domani sera, potrebbe esserci l'impiego dal primo minuto di gioco di Arcadiusz Milik, pronto a prendere il posto di Dries Mertens, giocatore che fin qui è stato sempre schierato titolare da Sarri, ma che domani potrebbe riposare ed entrare - se così dovesse essere - a partita in corso.

In difesa potrebbe ritrovare una maglia da titolare Raul Albiol, che nell'ultima partita di campionato era partito dalla panchina a seguito dell'impiego di Vlad Chiriches. A centrocampo, molto probabilmentr giocherà Amadou Diawara, preferito a Jorginho. Il modulo di gioco adottato da Sarri sarà ancora una volta il 4-3-3, con Callejon e Insigne sugli esterni.

Tanti cambi di giocatori rispetto ai precedenti impegni, sinonimo di una squadra versatile e duttile che ha a sua disposizione tante idee e scelte da valorizzare al meglio, al fine di ottenere traguardi elevati per questa stagione.

Gli avversari, invece, si presenteranno con il 4-2-3-1: Pyatov in porta, difesa a quattro con Rakitskiy, Srna, Ordets e Ismaily.

A centrocampo giocheranno Stepanenko e Fred, Marlos, Kovalenko e Taison sulla trequarti, alle spalle dell'unica punta d'attacco, Ferreyra. Lo Shaktar Donetsk vuole cominciare al meglio questa nuova edizione della Champions League, cercando di creare tanti pericoli alla retroguardia azzurra che ha cominciato al meglio il campionato di Serie A, subendo solo due reti. Ci aspetta un match davvero interessante sulla carta, dunque non ci resta che aspettare il fischio d'inizio dell'arbitro.