In casa Inter è un ottimo momento visto il secondo posto in classifica, dopo che domenica è stata agganciata la Juventus a diciannove punti, a seguito del pareggio dei bianconeri allo stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo contro l'Atalanta per 2-2 (i nerazzurri hanno vinto a Benevento per 2-1). L'unico stop della squadra di Luciano Spalletti è arrivato nel turno infrasettimanale, giocato due settimane fa, allo stadio Dall'Ara contro il Bologna per 1-1. Nonostante il secondo posto, comunque, il club nerazzurro sembra essere sempre al centro della critica per il gioco non brillante espresso, soprattutto nelle ultime partite in cui Crotone, Bologna, Genoa e Benevento hanno messo in difficoltà i nerazzurri.

Il problema principale riguarda il centrocampo, per la mancanza di un vero e proprio trequartista (come sottolineato dallo stesso Spalletti nella conferenza stampa alla vigilia del match con i calabresi), visto che sia il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, nonostante la doppietta di domenica, sia il fantasista portoghese, Joao Mario, hanno dimostrato di essere adattati in quel ruolo, non riuscendo a dare il loro contributo.

L'attacco di Caressa

Il noto giornalista di Sky Sport, Fabio Caressa, ha parlato del momento dell'Inter, sottolineando proprio questa carenza sulla trequarti ma usando parole dure in particolar modo nei confronti di un calciatore nerazzurro. Queste le sue parole a riguardo:

La questione trequartista: "A mio avviso il trequartista dell'Inter sarà Joao Mario.

Il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, infatti, nonostante i due gol di domenica al Benevento, ha dimostrato più volte di non essere continuo ed essere troppo altalenante nelle sue prestazioni".

Sulla difesa: "C'è un giocatore sottovalutato e che a mio avviso è stato ad un grande acquisto ed è il centrale slovacco, Milan Skriniar, che può essere l'arma in più di questa Inter.

Il merito di questa fase difensiva è anche del tecnico, Luciano Spalletti, che ha compattato la squadra con i giocatori che adesso comunicano tra di loro, oltre al fatto che non ci sono più alcuni brocchi visti negli anni precedenti".

L'attacco di Caressa: "All'Inter c'è una cosa che è sopravvalutata ed è Mauro Icardi. Se l'Inter vuole puntare a vincere lo scudetto, il centravanti argentino non deve segnare meno di venticinque gol.

Al momento ha fatto sei reti e per ora sono pochi, soprattutto vedendo gli attaccanti delle altre squadre (Dybala, Immobile, Mertens, Dzeko). Poi se fosse più concentrato sul campo, lui è un professionista serio, però… E’ l’anno decisivo? Pensa al pallone quest’anno pallone! Solo il pallone".