Il lungo spezzatino della giornata di serie A ha in programma una coda importante per le sorti della classifica. Al Bantegodi va in scena lunedì 30 ottobre alle 20,45 verona-Inter da vedere in diretta sia in streaming che in tv. Quasi un testa coda tra i nerazzurri, terzi della classe e bisognosi di punti per restare agganciati al Napoli capolista, e gli scaligeri che navigano invece al penultimo posto in piena zona retrocessione.

Verona-Inter: dove vederla in streaming

La diretta streaming della partita sarà disponibile per tutti gli abbonati di Sky e Mediaset Premium sui servizi delle due piattaforma: Sky Go e Premium Play.

Ovviamente le immagini saranno visibili su tutti i dispostivi pc, tablet e smartphone. Verona-Inter non è invece stata inserita nel calendario di Sportube che in questo week end ha già trasmesso le tre cronache di campionato di cui ha diritto. Il sito tornerà a trasmettere l’Inter domenica 5 novembre nel lunch match di San Siro contro il Torino.

Verona-Inter in tv

Entrambe le due Pay-Tv più importanti del panorama Nazionale trasmetteranno Verona-Inter. La piattaforma satellitare Sky trasmetterà la partita in due canali diversi: Sky Sport 1, canale 201, e Sky Calcio 1 Hd, canale 251. Nel primo caso il prepartita scatterà alle 20,35, mentre nel secondo la diretta scatterà dalle ore 20. La telecronaca è stata affidata al giornalista Compagnoni e il commento tecnico all’ex portiere della Nazionale Marchegiani.

Sul digitale terrestre, invece, il match del Bentegodi sarà trasmesso dal canale Premium Sport con la possibilità di guardare le immagini anche in HD. La partita sarà anche distribuita all’estero con tantissimi paesi collegati e quasi venti televisive diverse a rilanciare il segnale. Il posticipo del lunedì sera cambia la programmazione di Radio Uno, dalle 20,45 scatterà anche la cronaca radiofonica integrale della partita.

Vedere Verona-Inter sarà quindi molto semplice tra dirette streaming e televisive e lo spettacolo non mancherà. I padroni di casa non possono fallire, i soli sei punti li hanno fatti piombare in piena zona retrocessione e il tecnico Pecchia sembra essere appeso ad un filo. Certo l’avversario è uno dei peggiori, l’Inter deve rispondere alle vittorie di Napoli e Juventus, Spalletti ha creato un gruppo forte, unito e quasi impenetrabile in difesa.

Per l’attacco, poi, spesso, bastano campioni del calibro di Icardi e Perisic per risolvere la situazione.