Una lazio devastante quella di oggi. Già da qualche settimana in ottimo periodo, oggi ha surclassato il Sassuolo con un risultato tennistico: 6-1. A segno diversi giocatori che spingono la squadra di Simone Inzaghi in alto in classifica. Attualmente al 4° posto con 16 punti.

Formazioni

Lazio: (3-5-2) Strakosha, Patric, De Vrij, Radu, Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic Savic, Lulic, Immobile, Luis Alberto.

Sassuolo: (3-5-2) Consigli, Letschert, Cannavaro, Acerbi, Lirola, Sensi, Missiroli, Duncan, Asjapong, Berardi, Matri.

La partita

Un primo tempo che inizia sottotono, da entrambe le parti non ci sono grandi idee, poco spazio e la Lazio prova a fare solo qualche tiro nel primo quarto d'ora. La partita si scioglie solo a metà del primo tempo, quando il Sassuolo trova il gol al 27' grazie ad un rigore messo a segno da Berardi: il pallone da una parte e il portiere dall'altra. Dopo lo svantaggio, la Lazio inizia a cercare quella concentrazione poco avuta fino a poco tempo prima ed i giocatori innescano una serie di azioni alla ricerca del gol.

La Lazio riesce a trovare il pareggio alla fine del primo tempo, quando a pochi secondi dal fischio dell'arbitro che manda tutti nello spogliatoio, arriva una magistrale punizione di Luis Alberto. In seguito ad un fallo poco distante dell'aria di rigore, l'arbitro Maresca assegna una punizione a favore della Lazio. Sulla palla Luis Alberto che calcia all'incrocio dei pali e con un tiro tecnicamente perfetto porta la Lazio a pareggiare i conti.

Dopo il gol tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa sembra molto motivato il Sassuolo, non vuole andar via senza punti dall'Olimpico, grazie anche ad un Sensi molto determinato che cerca di mettere la palla in rete in un paio di occasioni, ma è la squadra di Inzaghi a passare in vantaggio: un bellissimo gol di De Vrij che incorna di testa e centra l'angolino basso a destra. Il portiere non può far nulla.

Siamo al 56', Lazio-Sassuolo 2-1. La Lazio inizia a scatenarsi, passano pochi minuti e Luis Alberto segna il suo secondo gol personale con un rasoterra potente che il portiere non riesce a prendere. Lazio che può chiudere la partita, spinge l'acceleratore e lo fa con Parolo che al 64' raccoglie un tiro al volo e lo insacca in rete. Al 69', dopo pochi minuti, è lo stesso Parolo a firmare il 5-1 della Lazio, non lasciandosi sfuggire la palla che, dopo un rimbalzo, era finita tra i suoi piedi.

All'81' un Sassuolo nervoso commette un altro fallo in area e l'arbitro assegna il rigore ai biancocelesti. Sul dischetto Ciro Immobile: la sua firma oggi non poteva mancare, la palla finisce in rete. Lazio-Sassuolo 6-1.

Appuntamento a dopo la sosta per le qualificazioni ai mondiali 2018, con il campionato di Serie A che riprenderà il 14 ottobre. Lazio in trasferta a Torino, dove incontrerà la Juventus e il Sassuolo che in casa attende il Chievo.

In classifica il Chievo è 17° con 4 punti, Lazio è al 4° posto con 16 punti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto