Il Foggia trova la prima vittoria casalinga della sua stagione battendo per 2-1 il Perugia che subisce invece la terza sconfitta consecutiva. Tutti nel primo tempo i gol: sblocca il match Gerbo al 13' con i rossoneri che raddoppiano al 28' con Mazzeo (che segna il più classico dei gol dell'ex, ndr), mentre i biancorossi riescono solo ad accorciare le distanze con il rigore calciato da Di Carmine al tramonto della frazione. I padroni di casa ritornano a vincere tra le mura amiche dello "Zaccheria" in Serie B dopo più di 19 anni: il successo infatti mancava precisamente dal lontano 3 maggio 1998, quando i "Satanelli" regolarono con un 2-0 il Padova grazie alle reti di Oshadogan e Di Michele.

Le azioni salienti ed i gol della partita

Primo tempo molto scoppiettante con le due squadre in campo che si affrontano a viso aperto, ma al 13' sono i padroni di casa a trovare il vantaggio: la formazione di Stroppa riparte con Deli che serve l'altra mezzala Agazzi, il pallone giunge poi a Gerbo che si crea con un intelligente finta di corpo lo spazio per il tiro in diagonale che va a spegnersi alle spalle di Rosati proteso inutilmente in tuffo.

Il Perugia riesce a reagire senza però impegnare Guarna ed i "Satanelli" al 28' insaccano la rete che vale il doppio vantaggio: Beretta recupera il pallone nella propria trequarti offensiva, lo serve all'indietro verso Vacca che lancia Mazzeo, abile ad eludere la trappola del fuorigioco ospite, saltare Rosati, uscito dalla propria area di rigore, con un lob e depositare nella porta vacante.

Tuttavia, quando il primo tempo sembra essere ormai giunto a conclusione, il Sig. Di Paolo della sezione di Avezzano si fa ingannare dalla simulazione di Han - che si tuffa platealmente senza essere toccato da Coletti - ed assegna il calcio di rigore al Perugia: per l'esecuzione dal dischetto si presenta Di Carmine che realizza calciando rasoterra e centrale la rete del 2-1.

Anche nella ripresa la partita continua ad essere combattuta, con i padroni che cercano il colpo del knock-out definitivo mentre gli ospiti vanno alla ricerca del pareggio. Da cardiopalma per i tifosi di entrambe le squadre è il minuto 89: il calcio d'angolo battuto da Colombatto trova la deviazione area di Bandinelli che termina sul palo, il seguente tiro praticamente a botta sicura di Cerri viene respinto da Fedele che dà il via al contropiede dei foggiani, con Calderini che però non riesce ad esultare per il gol poichè il suo tiro viene prima intercettato dal secondo portiere umbro Nocchi - subentrato all'infortunato Rosati - con il disimpegno poi completato dalla spazzata di Monaco.

Il programma della nona giornata di Serie B

Oltre all'anticipo precedentemente descritto, oggi sono previsti altri otto incontri del campionato di Serie B ConTe.it 2017/18: spicca, tra gli altri, il big match di Frosinone, con i ciociari che ospiteranno il Palermo. Saranno invece due i posticipi: il derby campano Avellino-Salernitana si disputerà domenica pomeriggio, alle ore 17:30, mentre lunedì sera, con calcio di inizio fissato alle 20:30, saranno Virtus Entella ed Empoli a concludere la giornata.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!