È da poco terminato il derby capitolino valido per la tredicesima giornata di campionato ed il risultato ha sorriso alla squadra di Eusebio Di Francesco. La Roma ha saputo approfittare della giornata no di Bastos che dopo aver procurato il rigore dell'1-0, ha perso il pallone che si è trasformato nel raddoppio giallorosso. Da segnalare la bellissima coreografia della Curva Nord dedicata a Gabriele Sandri, il tifoso laziale scomparso.

Roma-Lazio: 2-1

Il primo tempo nonostante sia terminato a reti inviolate non ha mancato di emozioni e brividi per i tifosi.

Dopo 2' minuti Immobile aveva insaccato la palla in rete alle spalle di Allison innescato dal solito Luis Alberto. L'esultanza è stata però fermata per il fischio del guardalinee per fuorigioco, anche se con qualche minuto di ritardo. La risposta della Roma è arrivata con Dzeko, ma Strakosha ci ha messo una pezza compiendo un vero e proprio miracolo. Anche Parolo è andato vicino al gol, ma non è arrivato all'appuntamento col pallone che lo avrebbe portato a tu per tu col portiere giallorosso. Il secondo tempo è stato subito segnato da un intervento scomposto di Bastos, che ha portato l'arbitro a fischiare il calcio di rigore senza neanche consultare la VAR. Diego Perotti dal dischetto sigla così l'1-0 che sblocca la stracittadina e nulla ha potuto fare Strakosha che aveva intuito ma non è arrivato sul pallone.

Dopo neanche 5 minuti di orologio Bastos nella sua peggior giornata perde un pallone velenoso che conquista Nainggolan e con un tiro potente dal limite dell'area insacca la palla alle spalle del portiere biancoceleste siglando così il 2-0 giallorosso.

Arriva il risveglio degli uomini di Simone Inzaghi che tenta il tutto per tutto inserendo Lukaku e Nani.

I biancocelesti accennano sintomi di ripresa. Durante un cross insidioso il pallone viene deviato in calcio d'angolo da Fazio, ma i giocatori laziali lamentano di un braccio troppo largo. L'arbitro Rocchi stavolta con l'aiuto del VAR assegna il calcio di rigore che viene trasformato in gol da Ciro Immobile.

A nulla è servito l'assedio finale della Lazio che più volte ha cercato di riparare agli errori commessi.

Dopo 6' minuti di recupero termina così a favore dei giallorossi la stracittadina col sorpasso della Roma ai danni della Lazio nonostante entrambe hanno una partita in meno rinviato per il maltempo, anche se parlare di sorpassi ad oggi è davvero presto.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!