La Serie A torna nel weekend. Dopo la brutta parentesi che ha visto coinvolta la Nazionale italiana, il massimo campionato sale in cattedra, con il primo anticipo che sarà tutto da gustare: sabato 18 novembre alle ore 18:00, sfida tra Roma e Lazio, derby sentitissimo da ambo le parti.

La storia

La stracittadina tra Roma e Lazio arriva al suo 185° episodio. Le vittorie per i biancocelesti sono 52, mentre i giallorossi sono a quota 69.

Pubblicità
Pubblicità

In 63 occasioni, invece, il match è finito in parità. La Roma è avanti anche nelle reti segnate: 232 contro 186 della Lazio. Il miglior marcatore nei derby è Dino Da Costa, ala della Roma negli anni '60: 12 le reti segnate per lui (di cui una in una gara non ufficiale). Seguono l'ex capitano giallorosso Francesco Totti con 11 goal, Marco Delvecchio e Rodolfo Volk a quota 9, e Vincenzo Montella con 8 marcature.

Pubblicità

Il primo laziale in graduatoria è Silvio Piola con 7 reti segnate. Per quanto riguarda le presenze, il giocatore che ne ha collezionate di più è Francesco Totti, che in carriera vanta 45 apparizioni. Lo storico capitano giallorosso è seguito da altri tre romanisti: Daniele De Rossi (27), Guido Masetti (26) e Sergio Santarini (25). Il primatista della Lazio, invece, è Giuseppe Wilson (23), seguito da Giuseppe Favalli (22), Paolo Negro (21) e Aldo Puccinelli (20).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A

Il match di sabato 18/11: le probabili formazioni

Di Francesco, allenatore della Roma, ha dato un'impronta di gioco ben definita e delineata alla sua formazione. Ad inizio campionato, la squadra sembrava non aver assimilato le sue nozioni, mentre con il passare delle giornate la compagine giallorossa è cresciuta sempre di più, sviluppando un calcio in verticale che ricorda molto quello delle formazioni di Zeman.

Sabato la squadra capitolina potrebbe scendere in campo con questi 11 titolari: Alisson tra i pali, linea difensiva composta da Kolarov, Fazio, Manolas e Florenzi, in mediana il capitano De Rossi affiancato dalle due mezzali Strootman (che sostituirà l'infortunato Nainggolan) e Pellegrini a supporto. Nel reparto offensivo, le due ali dovrebbero essere Perotti ed El Shaarawy, con Dzeko punta centrale.

Pubblicità

Simone Inzaghi, dal canto suo, in quest'anno e mezzo non è stato di certo a guardare: nonostante lo scetticismo iniziale, l'attuale allenatore della Lazio è riuscito ad entrare nei cuori dei tifosi biancocelesti attraverso il bel gioco mostrato dalla sua squadra. Il suo passato tra le fila della Lazio gli è stato molto utile per prendere in mano una formazione che, ad oggi, mostra una serie di automatismi e un sistema di gioco collaudato, quasi come se ne fosse l'allenatore da decenni.

Pubblicità

La formazione della Lazio di sabato potrebbe essere così composta: in porta Strakosha, linea difensiva occupata da Bastos, De Vrij e Radu; centrocampo a cinque con Parolo, Leiva, Lulic, Milinkovic e Marusic, mentre in attacco dovrebbe giocare la coppia formata da Luis Alberto e Immobile.

È il derby che mette a confronto due bomber

Non possiamo non citare i bomber delle due squadre: Immobile e Dzeko. Il primo comanda la classifica marcatori con 14 reti segnate in 12 giornate, mentre Dzeko è a quota 7. Il match potrebbe anche essere deciso da loro, magari con un guizzo nei minuti finali della contesa. Staremo a vedere cosa accadrà sabato a partire dalle ore 18.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto