Col posticipo serale di oggi, 6 novembre, tra la Carrarese e l'Alessandria, nel girone A, calerà il sipario sulla 12a giornata del campionato di Serie C.

Modena, in settimana la radiazione

Purtroppo, un altro sipario più drammatico, in senso sportivo, si chiuderà, inesorabilmente, su un glorioso club, l'F.C. Modena s.r.l. La formazione modenese era impegnata sul campo del Santarcangelo, ma per i noti problemi societari, non si è presentata. E' la quarta volta che succede nel corso della stagione e, secondo il regolamento federale, l'ennesima sconfitta per 3-0 a tavolino farà scattare la radiazione del club dal girone B.

E' il fallimento di tutti gli addetti al lavoro. Dalle varie dirigenze societarie, all'imprenditoria locale che non ha trovato una soluzione, alle istituzioni cittadine che non sono riuscite a coinvolgere la parte sana della tifoseria in un progetto salva club. Ma è certamente il fallimento di un format voluto a tutti i costi dalle istituzioni calcistiche che hanno permesso al Modena Calcio di potersi iscrivere al campionato, malgrado i gravi problemi di natura finanziaria. Speriamo che in futuro non si debba più assistere a tali scenari che determinano anche responsabilità dirette da parte delle Leghe e delle federazioni. Un bilancio sano deve valere più del blasone di una squadra, solo così si può gestire in maniera regolare l'intero sistema calcistico, un principio che vale in tutte le serie, dalla A fino ai campionati dilettanti.

Incidenti tra opposte fazioni nella gara Vicenza-Sambenedettese

La giornata registra un altro brutto episodio accaduto fuori dallo stadio Menti di Vicenza. Si affrontavano la squadra di casa e la Sambenedettese in una gara che ha visto prevalere i vicentini per 2-1, al termine di un match combattivo dall'inizio alla fine. Secondo quanto riportato da gazzettarossoblu, fuori dallo stadio, al termine della gara le due tifoserie sarebbero venute a contatto.

Dalle prime ricostruzioni alcuni facinorosi avrebbero lanciato fumogeni e oggetti contundenti nei confronti dei mezzi di proprietà degli ospiti. Tutto ciò ha provocato il contatto tra le due tifoserie, e solo grazie all'intervento degli organi di Polizia, la situazione non è precipitata. Negli scontri un tifoso marchigiano è stato ferito e si è reso necessario il trasporto in ospedale.

Parlando di calcio giocato, nel girone A domina sempre il Livorno con 5 punti di distacco dal Siena, mentre il Pisa pareggia 3-3 il derby contro la Pistoiese. Vittorie fondamentali per l'Arzachena, fuori casa a Cuneo, il Piacenza che vince a Prato con un secco 1-4 ed il Pontedera che fa un balzo in classifica vincendo in trasferta contro il Pro Piacenza. Questa è la classifica: Livorno 29 punti; Robur Siena 24; Olbia 23 Pisa 21; Viterbese 20; Monza e Arzachena 19; Piacenza 17; Carrarese e Lucchese 16; Pistoiese 15; Arezzo, 14; Pontedera 12; Giana Erminio 10; Alessandria e Cuneo 9; Pro Piacenza 7; Prato 6; Gavorrano 5.

Nel girone B, non sorprende più la corsa del Renate che batte il Gubbio e vola in testa a 24 punti, approfittando del pareggio del Padova contro il Feralpisalò.

Vince in trasferta l'Albinoleffe e si porta a ridosso delle prime posizioni mentre il Pordenone cade rovinosamente tra le mura amiche contro la Triestina. Vittorie importanti per Mestre e Reggiana. Questa la nuova classifica: Renate 24 punti; Padova 23; Albinoleffe e Pordenone 21; Mestre e Sambenedettese 20; Bassano e Vicenza 18; Feralpisalò e Triestina 17; Sudtirol 16; Fermana 14; Teramo 13; Reggiana 12; Gubbio 11; Ravenna 10; Santarcangelo 6; Fano 5; Modena -3.