Aspettando il 18^ turno di campionato, che scende in campo tra venerdì 22 e sabato 23 dicembre, nella giornata di ieri si sono concluse le partite valide per la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Italia.

Le squadre qualificate ai quarti di finale sono: Atalanta, Torino e Juventus. I quarti di finale, quest'anno inizieranno già dal 26 dicembre, il giorno del "Boxing Day" per gli inglesi mentre per l'Italia si tratta di un vero e proprio unicum.

Tante partite di lusso e ad aprire le danze sarà Lazio-Fiorentina martedì 26/12 alle ore 21; mercoledì 27/12 alle ore 20.45 ci sarà invece il derby della Madunina dove si affronteranno l'Inter di Luciano Spalletti e il Milan di Gattuso che, ad oggi non sta vivendo assolutamente un buon periodo.

I quarti proseguiranno martedì 02/01 alle ore ore 21 con Atalanta-Napoli e poi al via con un'altra sfida di lusso, il derby della Mole con Juventus-Torino ore 20.45 del 03/01.

Nella giornata di ieri c'è da segnalare la clamorosa eliminazione della Roma, che all'esordio è stato sconfitta in casa dagli uomini di Sinisa Mijahilovic. Sembra non esserci pace per i giallorossi, che da tempo cercano di ottenere la decima stella sulla maglia.

Atalanta-Sassuolo: alle ore 15 sul campo Atleti Azzurri d'Italia a Bergamo si sono affrontate la Dea di Gasperini che attualmente sta facendo un buon campionato lottando anche in Europa League e il Sassuolo, che partita dopo partita sta cercando di abbandonare la zona retrocessione.

L'Atalanta che intende subito chiudere la pratica qualificazione, al 16' si porta in vantaggio con Cornelius per poi raddoppiare al 33' con Toloi. A nulla sono serviti gli sforzi del Sassuolo, che riesce a trovare il gol solo grazie all'autogol di Toloi. All'88 minuto c'è da segnalare l'espulsione di Kurtic, che però non ha influenzato il risultato.

Roma-Torino: più che una Roma (s)chic è una Roma schock, sconfitta in casa per 2-1 dal Torino.

I granata, in 9 giorni, sono riusciti ad espugnare per ben due volte lo stadio Olimpico di Roma, anche se in campionato contro la Lazio ci sono state tantissime polemiche. I giallorossi di Di Francesco all'esordio di Coppa Italia, steccano uscendo così dalla competizione.

De Silvetri al 39' e il giovane Edera al 73' stendono la Roma. I giallorossi che potevano tornare in partita, hanno sbagliato un rigore calciato da Dzeko al 77'. A nulla è servito il gol di Patric Schick nel finale.

Juventus-Genoa: tutt'altro che facile la partita della Juventus in casa col Genoa, che è riuscita a passare in vantaggio soltanto al 42' con un ritrovato Paulo Dybala, al quale mancava l'appuntamento col gol da tempo. Il Genoa non ci sta e lotta con tutti i suoi mezzi, tanto da sfiorare il pareggio all'Alianz Stadium.

Al 76' Higuain archivia però la qualificazione con un gran bel gol dal limite dell'area.

Il ritorno di Giuseppe Rossi

Lato Grifoni, la sconfitta la Juventus ieri sera in Coppa Italia è stata meno amara per via del ritorno in campo di Giuseppe Rossi. Il rientro di Pepito è stato accolto con felicità da tutto il mondo del calcio. Peccato per i tanti infortuni, l'ultimo lo ha tenuto fuori dal rettangolo di gioco per ben 8 mesi. Ieri, oltre all'esordio, poteva anche siglare il suo primo gol con la maglia del Genoa, per via di un rigore assegnato ai rossoblu, ma poi tolto dall'arbitro attraverso la VAR. Quella di Giuseppe Rossi è una vera e propria favola, che questa volta speriamo tutti si concluda con un bel lieto fine.