3

Stasera spazio a una delle sfide più attese della stagione [VIDEO], il derby d'Italia. In campo, alle 20,45, a Torino, Juventus e #Inter, le squadre più amate da Nord a Sud della Penisola. I padroni di casa ce la metteranno tutta per tornare in vetta alla classifica del campionato di Serie A, al momento dominata proprio dai nerazzurri, con una lunghezza di vantaggio sul Napoli e due sui bianconeri. L'Inter è attualmente imbattuta. L'ultima sconfitta risale al 14 maggio scorso, a San Siro, ad opera del Sassuolo, 1-2. Per il resto ha vinto dodici volte su quindici, segnando 33 gol, e può vantare una delle difese meno perforate, con dieci gol al passivo, come Napoli e Roma.

Al tecnico Spalletti va riconosciuto il merito d'aver riportato l'Inter fra le protagoniste assolute della massima serie dopo diverse stagioni sottotono, sesta nel 2012, nona nel 2013, quinta nel 2014, ottava nel 2015, quarta nel 2016, settima nel 2017. All'Allianz stadium, fra gli undici interisti in campo si dall'inizio ci sarà anche il capocannoniere del campionato, Mauro Icardi, con sedici gol in quindici gare, quattro rigori. Alle sue spalle Ciro Immobile, con quindici reti, sei rigori. Poi Paulo Dybala, dodici volte a segno, un solo rigore. A seguire Dries Mertens, dieci gol; Gonzalo Higuain, nove, con una trasformazione dagli undici metri, e il romanista Edin Dzeko, otto gol, neppure un penalty.

Il punto

Bianconeri senza Buffon e Lichtsteiner, Allegri sembra orientato verso il modulo 4-2-3-1, con De Sciglio e Asamoah lungo le fasce.

Higuain al centro del reparto offensivo, Cuadrado e Mandzukic quasi certamente impiegati dal primo minuto. Potrebbe andare in panchina, invece, Dybala. Stesso discorso per Douglas Costa. Fra i pali Szczesny. Non è tra i convocati il numero 1 della #juve, alle prese con un fastidio al polpaccio. Fra i nerazzurri previsto il rientro di Vecino, da un infortunio, in tandem con Gagliardini, dopo lo stop del giudice sportivo. Alle spalle di Icardi giocheranno Candreva, Borja Valero e Perisic. A sinistra Santon, mentre in mezzo si faranno largo Skriniar e Miranda, reduce da una squalifica. La Juve è stata battuta da Lazio e Sampdoria, ma nelle ultime sette partite ha vinto sei volte. Un ruolino di marcia invidiabile. Partita aperta [VIDEO], dall'esito tutt'altro che scontato.

Le probabili formazioni

JUVENTUS (4-3-2-1): Szczesny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Asamoah; Marchisio, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Pinsoglio, Loria, Barzagli, Rugani, Alex Sandro, Khedira, Sturaro, Bentancur, Costa, Dybala, Bernardeschi.

Allenatore: Massimiliano Allegri.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Cancelo, Nagatomo, Dalbert, Joao Mario, Brozovic, Karamoh, Eder, Pinamonti. Allenatore Luciano Spalletti

Arbitro: Valeri di Roma.

Le altre partite

La sedicesima giornata vedrà in campo anche Cagliari e Sampdoria, alle 18 di oggi. Domani, alle 12,30, sarà la volta di Chievo e Roma. Alle 15 si disputeranno Spal-Verona, Napoli-Fiorentina e Udinese-Benevento. Alle 18 Sassuolo-Crotone, alle 20,45 Milan-Bologna. Lunedì 11, alle 19, si affronteranno Genoa e Atalanta; alle 21, Lazio-Torino. Così il turno successivo, 16 dicembre: Inter-Udinese, Torino-Napoli e Roma-Cagliari. Il 17: Verona-Milan, Bologna-Juventus, Crotone-Chievo, Fiorentina-Genoa, Sampdoria-Sassuolo, Benevento-Spal e Atalanta-Lazio. La classifica: inter 39, Napoli 38, Juventus 37, Roma 34, Lazio 32, Sampdoria 26; Fiorentina, Milan, Bologna 21; Atalanta, Torino e Chievo 20; Cagliari 16, Udinese 15, Crotone 12, Sassuolo 11, Spal 10, Verona 9, Benevento 1.