In Serie C, alla vigilia di quattro gare di fuoco che il calendario ha in programma tra dicembre 2017 e gennaio 2018, il Lecce si è mosso in anticipo per dare più serenità a tutto l'ambiente. Sarà certamente questo il periodo più delicato per il prosieguo del campionato, poiché i prossimi avversari saranno Monopoli e Francavilla in casa, poi Trapani in trasferta e, alla ripresa del torneo, il big-match tra le mura amiche del 21 gennaio contro il Catania. Uscire indenni da questo periodo, significherebbe apporre una seria ipoteca sulla promozione diretta in Serie B.

In verità, gli ultimi due pareggi hanno fatto storcere il naso a qualche tifoso, ma la società ha risposto alle critiche con i rinnovi contrattuali di 6 elementi facenti parte dell'attuale organico.

Prolungati 6 contratti fino al 30/6/2019

I calciatori che hanno ottenuto il prolungamento del contratto fino a giugno 2019 sono Andrea Arrigoni, Simone Ciancio, Francesco Cosenza, Mario Pacilli, Giuseppe Torromino e Franco Lepore, capitano e leccese doc. Uno sforzo non indifferente per la società giallorossa, che rappresenta soprattutto un freno alle sirene provenienti da altri club.

Insomma, alla vigilia della fine del girone di andata, il Lecce ha confermato di voler raggiungere quell'obiettivo che continua a sfuggirgli da 5 anni con due finali perse, una semifinale ed un incredibile quarto di finale contro l'Alessandria lo scorso campionato.

Intanto domenica, contro il Monopoli, ci sono in palio tre importantissimi punti e il raggiungimento del titolo di campione d'inverno.

Corvia: "voglio scrivere la storia"

A proposito di giallorossi, l'attaccante del Racing Fondi, Daniele Corvia, 33enne autore di tre reti quest'anno realizzate nelle 6 gare fin qui disputate, ed ex calciatore del Lecce con cui ha totalizzato 100 presenze e 31 reti, ha voluto commentare la sua nuova esperienza con il club laziale.

Nel corso di un'intervista rilasciata a "La Gazzetta dello Sport", il centravanti ha polemicamente ricordato che, dopo la stagione con il Latina conclusasi con il fallimento del club, nessuna società si era interessata a lui.

Solo grazie al presidente Pezone, Corvia è ritornato nel calcio che conta, e soprattutto è felice di aver accettato la proposta del dirigente, il cui entusiasmo è diventato contagioso e potrebbe risultare il fattore decisivo per raggiungere la zona play-off.

Parlando dei suoi prossimi obiettivi, ha affermato di voler arrivare ai 100 gol in carriera: "Me ne mancano 9 e conto di farcela già quest’anno. Il presidente ha grandi progetti e non nego che mi piacerebbe concludere la carriera in B. Sarebbe bello scrivere la storia e farla col Fondi", queste le sue dichiarazioni.