Tramonta definitivamente la trattativa per la cessione del 50%, mentre il direttore sportivo Luca Nember pensa nel frattempo al Calciomercato in uscita, ma potrebbe esserci uno scambio di punte.

Questione societaria

Attraverso un comunicato ufficiale pubblicato nella mattinata di ieri, il Foggia Calcio ha reso noto che la famiglia Sannella ha deciso di interrompere la trattativa per la cessione del 50% alla società alla F-Holding. Inoltre, i patron Franco e Fedele Sannella hanno confermato che i programmi di investimento e di sviluppo continueranno senza esitazioni per perseguire nel modo migliore gli obiettivi prefissati.

Una trattativa che in effetti aveva incuriosito molto i tifosi, molti dei quali, sui social, si erano dimostrati tutt'altro che convinti dagli esponenti della F-Holding. Inoltre, il closing per la cessione era previsto in data 31 dicembre 2017, venendo poi procrastinato entro la prima decade del mese di gennaio, senza che tuttavia si arrivasse all'accordo.

Ecco come evolve il calciomercato

Nel frattempo il presidente Lucio Fares, contattato telefonicamente dalla trasmissione televisiva 'za Fò (in onda su TeleRadioErre, canale 88 del digitale terrestre in Puglia), ha parlato del calciomercato operato finora dal Foggia: "Abbiamo preso la decisione di operare così in concerto con Luca Nember ed il mister Giovanni Stroppa. Nel girone di andata non abbiamo avuto le risposte che ci aspettavamo ed abbiamo capito che a questo gruppo potesse servire maggiore esperienza".

Il calciomercato dei rossoneri, inoltre, non è ancora terminato, nonostante siano già otto i movimenti ufficiali, con sei acquisti - in ordine cronologico, Leandro Greco, Marco Zambelli, Denis Tonucci, Luigi Scaglia, Oliver Kragl e Mathieau Duhamel - e due cessioni, quelle di Antonio Junior Vacca e di Alan Empereur.

Tuttavia, in Serie B possono essere inseriti in lista solamente 18 calciatori con età maggiore di 23 anni, oltre a 2 bandiera (ossia che abbiano maturato almeno 4 stagioni nel Foggia) motivo per cui adesso il Foggia dovrà concentrarsi anche sulle cessioni per rientrare negli esuberi: sembrano destinati a lasciare la città dauna il portiere Sanchez, i difensori centrali Coletti e Figliomeni, il centrocampista Fedele, e gli esterni offensivi Calderini e Chiricò, che vantano un buon mercato tra serie cadetta e Serie C, mentre, come confermato da Fares nella telefonata, con Sarno si starebbe valutando l'ipotesi della rescissione consensuale.

Infine, Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, intervistato dal quotidiano "Il Mattino di Padova", ha confermato di aver ricevuto una telefonata da Luca Nember per il centravanti Gianluca Litteri: "Di cifre, però, non abbiamo assolutamente parlato, per cui non scrivete di trattative in corso". L'interesse però dei pugliesi è concreto, e potrebbe prospettarsi uno scambio di punte che involverebbe anche Giacomo Beretta, più un conguaglio - pare di circa mezzo milione di euro - che i rossoneri verserebbero nelle casse dei granata.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!