Manca una settimana alla fine del Calciomercato, il 31 ci sarà lo stop alle trattative e i club potranno rituffarsi, con maggiore serenità, nei campionati di competenza. In serie C, è tempo di definire gli affari che da giorni vanno avanti senza pausa.

La Reggina proprio oggi, 24 gennaio, avrebbe perfezionato l'acquisto dal Fano del difensore Manuel Ferrani, come riportato su Sportitalia.

ll Siracusa, ha ufficializzato l'ingaggio dell'attaccante Elio De Silvestro del Gubbio, per il calciatore si tratta di un ritorno in Sicilia.

L'Andria nelle prossime ore potrebbe comunicare l'acquisto del centrocampista Lorenzo Longo, prelevato dall'Akragas.

Secondo la redazione di TMW il calciatore avrebbe firmato già l'accordo economico con i pugliesi.

Le big preparano i grandi colpi

I club che lottano per la promozione stanno, pazientemente, attendendo i prossimi giorni per sbloccare le numerose trattative in corso. E' il caso del Lecce che ha in serbo l'acquisto di tre colpi da maestro per puntellare e potenziare il proprio organico. I nomi si conoscono da tempo, il fantasista barese Strambelli, il centrocampista Selasi e la punta Saraniti. Tre nomi che fanno la differenza in Serie C, in un organico già di primissimo piano com'è quello giallorosso. Poi c'è il Catania che sta lavorando a fari spenti sull'obiettivo principale di questo fine mercato, un attaccante che faccia tanti gol per lottare fino in fondo con il Lecce per la vittoria del girone C.

Nel girone A c'è il Pisa che proverà insieme al Siena a insidiare la marcia irresistibile del Livorno. Soprattutto i nerazzurri, dopo aver preso Sain Maza, preparano il colpo più importante per l'attacco e si parla da settimane di Mazzeo del Foggia o di Comi, calciatori che possono fare la differenza anche in serie B.

Nel girone B, la Sambenedettese con l'acquisto di Bellomo tenta la scalata alla prima posizione, Padova permettendo, e la Reggiana che ha confermato Cianci e ha prelevato Luca Cattaneo vuole puntare alla promozione diretta.

Akragas, situazione preoccupante

Preoccupa la crisi che vive l'Akragas, alle prese con una trattativa per la cessione del club che non decolla. Anche qui come, in altri casi non si respira un'aria tranquilla. I calciatori vivono con le stesse preoccupazioni dei loro colleghi di Modena e di Vicenza e si spera che si faccia in fretta per scongiurare un'altra irreversibile crisi di gestione che sfoci in un altro maledetto fallimento.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!