Era il big match della ventiduesima giornata della Serie C, girone meridionale, e le previsioni della vigilia sono state rispettate in pieno. Parliamo, ovviamente, di Lecce-Catania che ha visto, almeno per ora, rimandato il verdetto sull'esito finale della squadra vincitrice del girone. Il risultato di parità lascia inalterato il distacco di 4 punti tra il Lecce, capolista, ed il Catania secondo, ma conferma che siamo di fronte a due autentiche corazzate, con rose di calciatori di altra categoria.

Lecce, se arriva Strambelli sarà dura per tutti

Il cammino dei giallorossi è stato davvero esaltante e se la formazione di Liverani dovesse mantenere la stessa media punti, fin qui ottenuta, per le inseguitrice, Catania in primis, ci saranno poche speranze di vincere il girone.

Solo un Lecce che rientra nei parametri della 'normalità' potrebbe consentire agli uomini di Lucarelli di lottare fino alla fine per la promozione diretta, ma la formazione giallorossa ha veramente tanta qualità ed un allenatore preparato e capace come pochi di gestire un gruppo così importante.

Se poi, tutte le voci delle ultime settimane trovano conferma nell'acquisto del fantasista barese Nicola Strambelli allora il Lecce può diventare veramente una squadra di 'marziani' per tutti. Ed a proposito di Strambelli, secondo quanto riportato da TuttoC.com, nelle prossime 48 ore, il giocatore dovrebbe firmare un contratto biennale che lo legherà alla società salentina con buona pace di tutti, dirigenti, squadra e soprattutto tifosi.

Negli altri due gironi occorre fare i complimenti ad Alessandria e Bassano che continuano a collezionare vittorie, dopo i problemi dell'anno appena trascorso. I primi hanno fatto l'en plein in 5 gare, mentre il Bassano è alla sua terza vittoria, numeri che possono aprire le porte ad un campionato diverso rispetto alle tante difficoltà iniziali.

Elogi e applausi al Vicenza, per Zanini, 'storia da libro cuore'

Tanti complimenti e 10 e lode ai calciatori del Vicenza che dopo un lungo periodo di caos, che ha decretato il fallimento con l'esercizio provvisorio, ritrovano il rettangolo di gioco e battono in trasferta il Teramo per 1-2, nella prima gara ufficiale dopo il via all’amministrazione controllata.

Ha ragione il tecnico Zanini che nel dopo partita definisce la vicenda dei suoi ragazzi 'una storia da libro cuore', difficilmente riscontrabile, in simili condizioni, nel calcio professionistico.

Il mercato, nei prossimi giorni, potrebbe ruotare intorno a 4 nominativi che possono dare una marcia in più ad alcuni club. Detto di Strambelli, c'è Idrissa Camarà, talentuoso calciatore dell’Avellino, richiesto da Trapani e Teramo. Inoltre, Nicola Bellomo potrebbe aggiungere classe ed esperienza al club che riuscirà ad ingaggiarlo. Infine, Simone Palermo, centrocampista dell'Entella che è conteso dalla Sambenedettese e dal Feralpisalò, squadre autentiche rivelazioni del girone B.