Il cagliari oltre al calcio giocato continua nel suo grande impegno, volto alla costruzione dello stadio, la nuova casa del club rossoblu e dei suoi tifosi. Un punto fondamentale dal quale la società del presidente Tommaso Giulini, vuole provare a partire per far diventare il Cagliari un club più ambizioso.

Il nuovo stadio sarà il cuore pulsante del progetto Cagliari

Qualche giorno fa Giulini ed il direttore generale generale rossoblu Mario Passeti, hanno fatto visita alla Groupama Arena di Budapest. Si tratta di un impianto sportivo costruito qualche anno fa, molto bello e in grado di ospitare circa 24000 spettatori, in maniera comoda e all'interno di una vera e propria bomboniera.

Il direttore generale ai microfoni delle varie televisioni, ha dichiarato di aver visitato lo stadio insieme al presidente, per cercare di trarre nuove idee da cui prendere spunto, per la costruzione ormai prossima del nuovo impianto sportivo cagliaritano.

Come tutti sanno questo sorgerà sulle ceneri del vecchio stadio Sant'Elia, al qual i tifosi rossoblu erano certamente molto legati. La nuova casa del Cagliari sarà una struttura con una capienza di circa 21-24 mila spettatori, moderno e tutto coperto in modo tale da regalare ai suoi tifosi, un vero e proprio teatro del calcio. In tal senso in città i tifosi sono molto curiosi, ed attendono con ansia la demolizione del Sant'Elia, per vedere poi la costruzione del nuovo stadio.

La costruzione della Sardegna Arena, attuale stadio provvisorio della squadra isolana, aveva già suscitato grande fervore tra i supporters, che ad ogni partita della loro squadra non fanno mancare la loro presenza ed il loro calore.

Domani consiglio di amministrazione per il Cagliari Calcio

Siamo ormai alla fase finale e decisiva, prima di far partire i lavori per la costruzione del nuovo impianto sportivo; in quest'ottica va interpretato anche il Consiglio di Amministrazione, che si svolgerà nella mattinata di domani nel centro sportivo di Asseminello.

Saranno presenti tutti i massimi dirigenti rossoblu, che oltre a discutere dello stadio, molto probabilmente analizzeranno il momento sportivo della squadra, e la situazione relativa alle squadre che occupano la zona calda della classifica. Da queste discussioni potrebbero sorgere anche delle novità, in seno alla posizione del direttore sportivo Rossi, che nella sessione invernale di mercato non ha operato in maniera pienamente soddisfacente.

In città infatti circolano voci insistenti circa una sua sostituzione (ne parlammo in articoli precedenti), proprio alla fine dell'attuale stagione.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!