Il Cagliari domenica ha ottenuto un punto d'oro sul campo del Sassuolo [VIDEO] del presidente Squinzi, dopo aver disputato una partita guardinga anche se contraddistinta da pochissime situazioni da gol. Nonostante tutto dalla trasferta emiliana i rossoblu tornano con le ossa rotte nel vero senso della parola, nel senso che Luca Cigarini dopo uno scontro di gioco è uscito dopo essere stato vittima di infortunio. Dai primi accertamenti effettuati all'ospedale Marino del capoluogo sardo, si è evidenziata una frattura al piede destro che dovrebbe lasciarlo lontano dai campi di gioco per un periodo ancora da stabilire.

Incidente probabilmente grave per il centrocampista e regista rossoblu

Il calciatore ultimamente aveva dato segnali confortanti, non solo realizzando due reti decisive ma fornendo prestazioni davvero importanti.

Cigarini si è rivelato un vero e proprio metronomo in grado di dettare i tempi e far girare tutta la squadra imprimendo sempre i giusti ritmi. Adesso il ragazzo verrà sottoposto a nuovi accertamenti strumentali per cercare di comprendere al meglio non solo l'entità dell'infortunio ma anche quelli che potrebbero essere gli eventuali tempi di recupero. Dalle primissime indiscrezioni pare che Cigarini potrebbe stare lontano dal rettangolo verde almeno per trenta giorni. Tempi lunghi insomma che non lasciano tranquillo il mister Diego Lopez, costretto con tutta probabilità ad inserire in quel ruolo Nicolò Barella, spostando qualche altro calciatore nel ruolo del giovane cagliaritano. Al momento i disponibili ed arruolabili sono il capitano Daniele Dessena, Alessandro Deiola che finalmente potrebbe sfruttare la sua grande occasione o ancora potrebbe spostare Padoin sulla linea mediana, e mettere sulla linea dei terzini il greco Lykogiannis che ha appena fatto il suo esordio dal primo minuto proprio contro i neroverdi.

Si riapre il mercato?

Affrontare delle sfide decisive contro Chievo Verona e Genoa ed altre concorrenti per la lotta salvezza con soluzioni tampone non è certamente l'ideale per Lopez, ecco perchè la dirigenza cagliaritana potrebbe intervenire sul mercato e tesserare uno dei centreocampisti a parametro zero e quindi attualmente svincolati. Il calciatore forse più interessante è Jan Kirchhoff, 27enne tdesco, tra le altre ex del Bayern Monaco con il quale ha vinto diversi trofei nazionali ed internazionali; il ragazzo sarebbe davvero un bel colpo. Restando in Italia poche le soluzioni disponibili, tra queste l'ex Alessandro Budel che potrebbe essere messo contratto per circa sei mesi.

Al momento la soluzione più plausibile dovrebbe essere lo spostamento di Barella in cabina di regia e l'arretramento di Joao Pedro sul centrosinistra con Ionita sul centrodestra. Staremo a vedere sabato pomeriggio, quando il #cagliari affronterà il Chievo Verona in trasferta. #Calciomercato #Cagliari Calcio