L'Inter si appresta ad affrontare lo sprint finale in campionato per riconquistare un piazzamento in Champions League che ormai manca da molti anni. Dopo il calciomercato la squadra è più serena e Luciano Spalletti piano piano vorrebbe far tornare il sorriso a tutto il gruppo, proprio come ha fatto a inizio stagione, quando il tecnico di Certaldo era stato proclamato come vero top-player dell'Inter. Tra i giocatori rimasti in gruppo c'è Andrea pinamonti, che continua ad attendere il suo momento per dimostrare tutto il suo valore. Intanto il giovane giocatore, proprio durante la sessione del mercato invernale, ha rifiutato il trasferimento al Sassuolo per amore della maglia nerazzurra.

Retroscena Andrea Pinamonti

Andrea Pinamonti è stato davvero ad un passo dal dire addio al maglia che tanto ama per trasferirsi al Sassuolo. Il diciottenne infatti era stato praticamente ceduto ai neroverdi durante le ultime ore di mercato, con il dirigente Carnevali che con un blitz stava per mettere a segno un acquisto molto importante per gli emiliani. Il club aveva raggiunto un accordo con il ds Piero Ausilio: si parlava di un trasferimento sulla base di 7 milioni di euro, con la presenza di una clausola di recompra a favore dei nerazzurri. L'Inter in pratica poteva ricomprare il giovane attaccante per una somma di 10 milioni di euro. Ormai era tutto pronto, quando Andrea Pinamonti ha rifiutato il trasferimento per due motivi a lui importanti: che al Sassuolo doveva essere il terzo attaccante dietro Matri e Babacar, in più non voleva lasciare la sua squadra del cuore senza giocarsi le sue chance.

Ricordiamo che già un anno fa il classe 1999 aveva rifiutato di lasciare l'Inter. Su di lui era piombata la Juventus, quando il ragazzo era in scadenza di contratto con l'Inter, con i bianconeri pronti a portarlo a Torino in caso di mancato rinnovo. In questo caso il "no" arrivò da entrambi le parti: Inter e giocatore infatti furono contenti di continuare la strada insieme.

Ora Andrea Pinamonti è pronto a dare una mano alla squadra nerazzurra per conquistare gli obiettivi fissati a inizio stagione. Da sottolineare che Mauro Icardi ancora non è al meglio e salterà anche la trasferta di Genoa, al suo posto c'è l'italo-brasiliano Eder, ma Il tecnico di Certaldo ha ben presente che potrà sempre contare sul baby attaccante, che è pronto a sfruttare ogni piccola occasione che il destino gli preserverà.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!