Maurizio Sarri, il tecnico del Napoli, sa come fare male alla squadra campione d'Italia da sei anni consecutivi e in risposta alla partita vinta dalla Juventus 0-1 contro il Torino, ha schierato la maggior parte dei suoi giocatori titolari per evitare sorprese nonostante la Spal non sia una squadra degna di nota. Se poi pensiamo al fatto che Sarri ha affermato di voler puntare tutte le energie per il primo posto in classifica con la vittoria dello scudetto, non è una novità che schieri la sua miglior formazione in tutte le partite del campionato.

Un primo tempo brillante

Il Napoli ha dominato fin da subito il gioco costringendo la Spal a chiudersi in difesa molto spesso ed infatti al 6' minuto il gol del Napoli non tarda ad arrivare con Allan che mette la palla in rete con grande abilità e classe. Per il resto del primo tempo il Napoli ha preferito controllare il gioco con un buon possesso palla senza correre particolari rischi da parte dei ferraresi.

Secondo tempo

Nella ripresa, il tecnico Sarri invita i suoi uomini ad essere più concentrati e decisivi così da chiudere la partita e consolidare il momentaneo primo posto fino alla prossima settimana. In risposta a questa richiesta arriva il gol di Marek Hamsik, bandiera del Napoli da dieci anni e molto amato dal popolo napoletano.

L'arbitro Gavillucci decide di ammonire Hamsik per l'eccessiva esultanza ed inseguito di annullare il gol dopo aver consultato la Var. L'ammonizione però non viene tolta.

Un gol che vale oro

Il gol di Allan vale tre punti oggi più che mai con un Napoli che nel secondo tempo non è riuscito a chiudere definitivamente la partita permettendo così agli avversari di poter rimontare e favoreggiare la Juventus.

Ciò però non è accaduto e Maurizio Sarri può tirare un sospiro di sollievo

Che sia l'anno giusto per il Napoli?

Che Sarri sia riuscito a dare un nuovo spirito al Napoli è evidente ma che potessero fare così bene nessuno se lo aspettava. Ad oggi è troppo presto per capire se il Napoli riuscirà davvero a vincere lo scudetto ma i presupposti per poterlo fare ci sono e il tecnico, i giocatori e tutti i tifosi napoletani ci credono!

Il mister Allegri però non si da per vinto ed è in continua lotta anche in campionato nonostante la rimonta ed il pareggio con il Tottenham in Champions League ferisca profondamente nell'orgoglio. E' bello vedere le due squadre darsi battaglia e tutti coloro che seguono appassionatamente il calcio non aspettano altro che scoprire chi la spunterà quest'anno!