Il Milan di Gattuso adesso comincia ad esibire più di qualche indizio sul fatto che è stata imboccata la strada migliore per ritrovare una classifica che si avvicini il più possibile a quelle che erano le aspettative di inizio stagione.

L'escalation di risultati positivi oggi porta addirittura i rossoneri a sognare un posto nella prossima Champions League da ottenere attraverso il traguardo minimo del quarto posto in campionato. Oggi sono sette i punti di recuperare e se la squadra dovesse continuare con questo standard di rendimento potrebbe realmente candidarsi ad usurpare il trono di chi, come l'Inter, sta zoppicando e non poco in questo periodo.

Notizie Milan: si lavora anche sul futuro

Il Milan nel mercato di gennaio ha scelto di non fare nulla.

Una direzione intrapresa che non ha convinto tutti, ma che adesso sta ricevendo la conferma della sua bontà dal campo. Si credeva che andassero ceduti subito i calciatori arrivati a giugno e che non avevano reso secondo le aspettative. Si sarebbe trovato così il modo di evitare che si svalutassero il più possibile, ma oggi aver tenuto ad esempio Calhanloglou permette a Gattuso di avere un'importante freccia al proprio arco. Passo dopo passo ogni tassello sembra trovare la migliore collocazione possibile all'interno del mosaico e, allo stato attuale, esiste la rassicurante sensazione che tutto viaggi verso un miglioramento costante.

C'è solo un elemento che non funziona ed è il centravanti. Al netto di Cutrone che sta diventando sempre più una garanzia, continuano a non registrarsi segnali positivi da Andrè Silva e Kalinic e pertanto già in estate si potrebbe scegliere di portare a termine qualche cambiamento.

Milan: la notizia clamorosa?

Si era ipotizzato che Kalinic potesse essere ceduto in Cina e Andrè Silva in Premier League già a gennaio. Per i due si riteneva si potessero addirittura incassare cifre importanti. La situazione potrebbe riproporsi in estate, quando il Milan potrebbe fare delle scelte dettate da possibili necessità economiche.

Nel frattempo più di qualche testata di stampa lancia un'idea low cost relativa al possibile ritorno in rossonero di Mario Balotelli che, a Nizza, sembra davvero aver trovato la maturità tecnica ed umana per tornare ad essere un calciatore decisivo per la Serie A. E ci sono due fattori che giocano a favore dell'operazione: Gattuso avrebbe probabilmente il carattere giusto per temprare ancora meglio l'ex enfant prodige del calcio italiano e arriverebbe a parametro zero.

Il suo contratto è in scadenza e ci si darebbe da trattare solo sul suo (elevato) ingaggio. Dovesse partire qualche altro non si tratterebbe di fantacalcio.