Gattuso è arrivato al Milan con molta umiltà facendo capire sin da subito che, con spirito di sacrificio e abnegazione i rossoneri sarebbero potuti venir fuori da un momento molto difficile. Il tempo ha dato ragione a Gattuso, col Milan che ha inanellato nove risultati utili consecutivi che hanno consentito ai rossoneri di risalire in classifica e di proseguire il cammino sia in Coppa Italia che in Europa League. Adesso arriva il momento decisivo della stagione rossonera, infatti bisognerà tentare l’assalto all’obiettivo primario: la qualificazione alla prossima Champions League, che determinerà anche il mercato estivo.

Gattuso via dal Milan? Il diretto interessato dice “no”

Le prestazioni del Milan di Gattuso non sono passate inosservate all’estero, infatti il tecnico rossonero è corteggiato da diversi club stranieri. La Gazzetta dello Sport svela come ‘Ringhio’ sia stato avvicinato da qualche club estero, he gli ha fatto pervenire messaggi di forte interesse. In questo momento, però, Gattuso ha in testa solamente il Milan e non intende ferire o tradire i colori rossoneri. Infatti, come a più riprese affermato dal tecnico, per lui è un onore allenare i rossoneri. Certo è che questa notizia potrebbe spingere la dirigenza rossonera ad accelerare le operazioni per il rinnovo del contratto: Gattuso percepisce al momento lo stipendio di un allenatore primavera, (nel suo caso 120.000 euro all’anno) dunque bisognerebbe affrettare i tempi per scongiurare possibili tentativi dall’estero.

Milan-Samp: partita decisiva per il futuro rossonero?

I rossoneri affronteranno la Sampdoria di Giampaolo a San Siro in uno scontro diretto che molto dirà del futuro in campionato del Milan. Sarà una partita durissima nella quale i rossoneri dovranno dare tutto, come richiesto dal tecnico Gattuso che sa quanto una vittoria sia fondamentale.

Ringhio’ dovrà fare a meno del suo alter-ego in campo, infatti mancherà per squalifica Frank Kessiè; al suo posto il tecnico dovrebbe dare fiducia a Riccardo Montolivo, il quale non sta vivendo una stagione felicissima, ma che con Gattuso sembra essere più deciso e coinvolto. Il ‘bunker’ difensivo, invece, dovrebbe rimanere intatto con l’accoppiata Bonucci-Romagnoli che sarà affiancata da Calabria e Rodriguez sulle fasce; la difesa rossonera è sicuramente l’arma in più del Milan in questo momento, infatti sono cinque i ‘clean sheet’ nelle ultime 9 partite.

In attacco ci sarà ancora una volta Patrick Cutrone che ormai si è preso il posto da titolare a discapito di Andrè Silva.