A poche ore dall'intervista di Carlos Yaque, agente di Lautaro Martinez, arriva l'intervista a Mauro icardi, capitano e attaccante dell'Inter, che risponde alle varie domande fatte per la rivista "Topolino". Ecco le risposte principali del centravanti argentino, tra cui la fascia di capitano e il tifo nerazzurro:

"Quanta responsibilità essere capitano dell'Inter a 22 anni? Tantissima, a quell'età non è normale ma è nel mio carattere affrontare le sfide. Ricevere la fascia di Javier Zanetti mi ha dato tanto come calciatore e come uomo. Rappresento con orgoglio la squadra e i tifosi. Cosa provo di fronte a 70mila persone?

E' straordinario, c'è tutta quella gente che urla 'Foza Inter' e il tuo nome! E' una gran fortuna poter provare queste emozioni". Queste le parole di una parte di intervista fatta Maurito.

Alla ricerca del trequartista ideale

L'Inter continua la sua corsa verso la Champions League, lontana soltanto un punto, con la quarto posizione attualmente occupata dalla Lazio di Simone Inzaghi. Nell'attesa la dirigenza nerazzurra sta preparando le prime mosse di mercato, per regalare a Luciano Spalletti, quel trequartista da posizionare dietro la punta. Tra i candidati c'è Bernard dello Shakhtar Donetsk, club che ieri sera è stato eliminato dalla Roma per gli ottavi di finale di Champions League. Il brasiliano è in scadenza di contratto e ha ammesso di non voler rinnovare: "Si chiude un ciclo di 5 anni per me".

Queste le sue parole nel dopo gara, rilasciate ai microfoni di "Esporte".

Il numero 10, a fine stagione, sarà quindi libero di scegliere con calma la sua prossima destinazione. Luciano Spalletti spinge per averlo nel suo 4-2-3-1, dove il classe 1992, si potrebbe esprimere al meglio sia da regista d'avanti alla difesa, che da trequartista dietro la punta centrale.

La dirigenza nerazurra ci sta provando, ma dovrà fare in fretta e cercare di anticipare la concorrenza di Milan e Juventus. bernard ha ammesso di voler lasciare gli ucraini, ma ha anche specificato di voler mirare a traguardi più grandi. Per il momento la Beneamata non può garantirgli la presenza in Champions League, cosa che invece può fare la Juventus, dettaglio che potrebbe essere decisivo.

Il passaggio alla prossima Champions League, potrebbe passare dal derby Milan-Inter, partita che ancora non ha una data del recupero, legata alla gara di ritorno di Europa League tra rossoneri e Arsenal.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!