Che fosse un grande appassionato di calcio lo si sapeva, così come il fatto che gli sarebbe piaciuto diventare un calciatore professionistico ma tutti pensavano sarebbe rimasto solo un sogno, invece Usain bolt potrebbe presto o tardi realizzare il suo desiderio: infatti ai microfoni di Premium Sport lo stesso ex-campionissimo di atletica leggera ha annunciato che oggi, venerdì 23 marzo, sosterrà un provino per il borussia dortmund. Lo stesso club ha confermato il tutto attraverso un tweet in cui si precisa che la sessione di allenamento sarà aperta al pubblico fino ad esaurimento posti.

Opportunità o pubblicità?

L’evento, in realtà, è stato organizzato dalla Puma, sponsor sia di Bolt che del Dortmund, quindi non c’è dubbio che si tratti di una trovata pubblicitaria (molto ben riuscita per altro: sono attesi migliaia di tifosi e curiosi) ma viene da chiedersi cosa potrebbe succedere se l’allenamento dovesse andare meglio del previsto.

Nelle dichiarazioni rilasciate a Premium il giamaicano ha detto di trovarsi bene a giocare come ala sinistra e attualmente l’allenatore Peter Stöger schiera la sua squadra con un 4-2-3-1, con Schurrle, Gotze e Perisic dietro a Batshuayi; dunque Bolt dovrebbe togliere il posto a uno tra Schurrle (che gioca a sinistra) e Pulisic (con Schurrle dirottato a destra) dato che non avrebbe i tempi di gioco per giocare in difesa.

Indubbiamente questo allenamento suscita un grande interesse e vedremo se il 31enne saprà esserne all’altezza stupendo tutti ancora una volta.

Bolt e la competizione

Usain Bolt ha sempre detto che il suo secondo grande amore sportivo fosse il calcio e di essere un grande tifoso del Manchester United, ma il calcio non andrebbe a sostituire l’atletica leggera nel suo cuore, bensì gli darebbe l’occasione di ritrovare ciò che più gli manca: la competizione; infatti – come dichiarato da lui stesso – ciò di cui sente maggiormente nostalgia è la possibilità di confrontarsi con altri atleti e non l’atletica in sé.

Dunque vedere Bolt su un campo da calcio sarà un evento che renderà felici un po’ tutti: l’atleta giamaicano in primis, i tifosi che vedranno l’allenamento - dato che assisteranno ad un momento più unico che raro – ma anche il Borussia Dortmund e la Puma, che avranno l’occasione di far parlare di loro da qui a…beh praticamente sempre! Tuttavia, come si sa, correre veloce non basta per saper giocare bene a calcio: ci vuole anche continuità per tutti i 90 minuti e soprattutto bisogna saper trattare il pallone – dallo stop, al dribbling, al tiro – e staremo a vedere se Bolt possiede davvero tutte queste qualità!

Segui la nostra pagina Facebook!