Allo stadio “Ennio Tardini” il Parma ospiterà il Foggia alle ore 12:30 di domenica 25 marzo, per dare vita alla gara valevole per la trentaduesima giornata del campionato di Serie B ConTe.it 2017/18.

Sono in totale quattro i calciatori che sono stati tesserati precedentemente per l’altra squadra, eccoli nel dettaglio.

Esperienza fugace per Rubin

Il rossonero Matteo Rubin ha vestito quattro volte la maglia del Parma in Serie A da settembre 2011 a gennaio 2012, con esordio avvenuto in Juventus-Parma 4-1 dell’11 settembre. Tuttavia nella seguente sessione di mercato Rubin rimase in terra emiliana ma trasferendosi però al Bologna, squadra con la quale ha siglato il primo gol in Serie A il seguente 6 maggio nella vittoria casalinga per 2-0 dei rossoblù sul Napoli.

L’ex senza presenze

Altro ex è il centrocampista, ora al Foggia, Francesco Deli. Tuttavia il calciatore nato a Roma non è mai sceso in campo con il Parma: i biancoscudati lo acquistarono il 22 luglio 2014 dalla Paganese in un’operazione di calciomercato che coinvolse anche altri due giocatori, decidendo poi di lasciarlo in prestito al club campano in maniera che potesse continuare il suo processo di crescita. Tuttavia, a causa del fallimento della società gialloblu dovuto ad una serie di gravi problemi finanziari, Deli non ha avuto mai modo di vestire la maglia del Parma e, dopo l’automatico svincolo, decise di firmare nuovamente per la Paganese.

Scaglia e Vacca: ex recenti

Luigi Alberto Scaglia ed Antonio Junior Vacca avevano iniziato la stagione rispettivamente con le maglie di Parma e Foggia, ma durante il calciomercato di riparazione invernale hanno cambiato squadra percorrendo le vie opposte.

Scaglia ha giocato con i ducali da gennaio 2017 allo stesso mese del 2018, raccogliendo in totale venti presenze in Lega Pro - compresi i playoff nel corso dei quali ha segnato in semifinale il suo unico gol contro il Pordenone - e nove in Serie B.

Vacca ha invece indossato la maglia del Foggia in partite ufficiali da gennaio 2016 fino al primo mese dell’anno di questo 2018.

In tutto sono state settanta le sue apparizioni con la casacca rossonera: nella stagione 2015/16 venti tra girone di ritorno del campionato (in cui mise a segno anche due reti) e playoff, con la sconfitta in finale contro il Pisa; nel campionato di Lega Pro 2016/17 trentadue presenze ed una rete; mentre nella prima parte di questa stagione erano state diciotto le volte in cui Stroppa aveva deciso di schierarlo in campo, senza che tuttavia il play riuscisse a realizzare gol.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!