La stagione dell'Inter è stata sicuramente positiva fino a questo momento. Nonostante una crisi profonda durata tre mesi, infatti, i nerazzurri sono in piena lotta per l'obiettivo prefissato a inizio stagione: la qualificazione alla prossima Champions League. Dopo il pareggio di ieri nel derby di Milano contro il Milan, infatti, la squadra di Luciano Spalletti è quarta in classifica a 59 punti, ad un punto dalla Roma terza e con due lunghezze di vantaggio sulla Lazio quinta. Un pari, inoltre, che ha praticamente escluso i cugini rossoneri dalla corsa al quarto posto visto che la squadra di Gattuso, a otto partite dalla fine, è rimasta a otto punti di distanza e con gli scontri diretti a sfavore.

I movimenti sul mercato

Inter che è scatenata sul mercato visto che la società si sta muovendo molto per regalare al proprio allenatore una rosa competitiva il prossimo anno, cercando di accaparrarsi i migliori talenti sul mercato già prima del ritiro, che quest'estate non si terrà a Riscone di Brunico, bensì ad Appiano Gentile per volontà di Luciano Spalletti.

I nerazzurri sono già certi di abbracciare a luglio Lautaro Martinez, che arriverà dal Racing Avellaneda per poco più di venti milioni di euro, firmando un contratto quinquennale a 1,5 milioni di euro a stagione. Arriveranno a parametro zero, invece, Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah, in scadenza di contratto rispettivamente con Lazio e Juventus. Ma l'Inter non si ferma qui e ha praticamente chiuso un nuovo acquisto.

Nuovo colpo di Piero Ausilio?

Nonostante il terremoto societario di due settimane fa che ha portato alle dimissioni del direttore dell'area tecnica, Walter Sabatini, l'Inter continua a muoversi sul mercato con il direttore sportivo, Piero Ausilio, che ha praticamente chiuso un altro colpo.

I nerazzurri, infatti, hanno messo le mani sul portiere ucraino, classe 1999, Andriy Lunin, in forza attualmente allo Zorya.

La valutazione si aggira intorno agli otto milioni di euro e l'Inter lo ritiene l'erede naturale di Samir Handanovic. Lunin, però, non dovrebbe restare a Milano ma, come fu per Julio Cesar, dovrebbe essere girato in prestito per uno, due anni ad un club amico. Attualmente, infatti, a fare da vice al portiere sloveno c'è l'ex portiere del Torino, Daniele Padelli, arrivato la scorsa estate a parametro zero.

Anche uno degli agenti del portiere ucraino, Irakli Khvedeliani, ha ammesso nei giorni scorsi come l'Inter sia interessata al suo assistito.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!