Con grande tristezza possiamo affermare che la Champions League difficilmente tornerà nel nostro paese. Il gap tecnico e non solo messo a confronto con le spagnole è elevato. I due club Spagnoli per eccellenza, Barcellona e Real Madrid dominano la scena da anni dividendosi la coppa da anni con buona pace dell'unica avversaria papabile e ciò il Bayern Monaco. L'approdo della Juventus che è arrivata a giocarsi due finali in tre anni perdendole entrambe aveva illuso il calcio italiano di una possibile rinascita Europea. Eppure cosi non è stato. Nonostante l'exploit dei bianconeri il gap con i big d'Europa resta invariato.

La disponibilità economica, i grandi campioni e la potenza societaria permettono ai club spagnoli di essere sempre un passo avanti agli avversari e di poter scoccare più frecce in campo, portandoli alla vittoria. Il Calcio Spagnolo oggi domani la scena non solo in Europa ma anche a livello Mondiale. Non solo i club, ma anche la Nazionale sembra vivere il suo momento più splendente e che pare sia difficile vedere la fine di questo ciclo vincente delle furie rosse.

I campioni fanno la differenza

I campioni, i fuoriclasse assoluti si sa, da quando è nato il calcio hanno sempre fatto la differenza e la fortuna dei grandi club portali al successo dei trofei più prestigiosi. Cristiano Ronaldo e Leo Messi sono gli esempi più lampanti di questa era calcistica.

Uno per i blancos e l'altro per i blaugrana. Una battaglia infinita quella tra i due titani del calcio mondiale che oltre a diversi i trofei di squadra, lottano e si dividono costantemente anche i trofei personali, tra cui il più ambito per un calciatore: Il Pallone D'oro. Anche in questa stagione i due stanno frantumando record e statistiche con conseguente vittoria dei due club che hanno asfalto pochi giorni fa Juventus e Roma proprio in Champions League con una lezione davvero troppo severa.

Il Real ha espugnato lo Stadium proprio grazie a Ronaldo con una doppietta e un goal da favola che ha messo in ginocchio i bianconeri e azzerato del tutto il passaggio del turno in Coppa. A Madrid sarà una pura formalità la partita di ritorno. La medesima sorte è toccata alla Roma che sicuramente non avrà dovuto vivere il miglior Messi, nonostante "La Pulce" si sia reso comunque pericoloso.

Eppure il risultato è stato chiaro e schiacciante. Un sonoro 4-1 in casa per gli Spagnoli e qualificazione andata anche per i giallorossi.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!