Domenica 15 aprile 2018: il Paris Saint Germain [VIDEO] è matematicamente campione di Francia. È la quinta volta che accade nelle ultime sei stagioni. Si laurea campione con cinque giornate di anticipo avendo demolito nello scontro diretto la sua (si fa per dire) più prossima inseguitrice: il Monaco allenato dal portoghese Leonardo Jardim. La squadra monegasca è stata letteramente travolta con un incredibile 7-1.

Il Paris Saint Germain si laurea campione di Francia umiliando la banda Jardim

La partenza dei parigini è dirompente: dopo appena 27 minuti sono già in vantaggio di quattro reti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Il primo squillo arriva al quindicesimo di gioco ad opera di Giovani Lo Celso. Due minuti più tardi è il bomber uruguaiano Edinson Cavani, ex Napoli e Palermo, a raddoppiare.

Il tris è calato al ventesimo dall’ala, ex Real Madrid e Manchester United, Angel Di Maria. È il suo connazionale Lo Celso, ripetendosi, a siglare la quaterna al ventisettesimo. Undici minuti più tardi Rony Lopes realizza quello che per i monegaschi sarà il goal della bandiera. Ma l’opera di asfaltamento sapientemente messa in atto dalla squadra di Emery non vuole saperne di concludersi: al cinquattottesimo Angel Di Maria si regala il bis, al settantaseiesimo arriva, come se non bastasse, l’autorete del colombiano Radamel Falcao ed a fissare il risultato su 7 a 1 ci pensa l’ex Schalke 04 e Wolfsburg, Julian Draxler. Nel post partita il Monaco annuncia che provvederà a rimborsare il costo del biglietto ai tifosi del club del principato accorsi al Parco dei Principi.

Le altre partite

Bene l’Olimpique Marsiglia che, reduce dal trionfo per 5 a 2 ai danni della Red Bull Lipsia nel ritorno dei quarti di Uefa Europa League, si ripete in campionato sul campo del Troyes.

L’OM si impone per 3 reti a 2: per la squadra di Rudi Garcia vanno in goal N’Jie, l’ex Benfica Mitroglu e Florian Thauvin. Per il Troyes realizzano Grandir e Nivet. Il Bordeaux si impone con il punteggio di 3 a 1 in casa del Montpellier: per i girondini segnano Braithwaite, Kamano e Meite, per il Montpellier Skhiri. Il Lione, terzo in classifica, grazie alle marcature di Mariano Diaz, dell’ ex Manchester United e PSV Memphis Depay e dell’ex Chelsea Bertrand Traorè si impone con un perentorio 3 a 0 sull’Amiens. Pareggio 2 a 2 tra Lille (Pepe, Araujo) e Guingamp (Alonso, Briand); 1 a 1 casalingo del Nantes di Claudio Ranieri (Nakoulma) con il Digione (Kwon). Tonfo interno del Rennes: i padroni di casa si portano in vantaggio con Bourigeaud ma una doppietta di Roux regala la vittoria al Metz. L’ex Arsenal Mathieu Debuchy decide la gara di Straburgo a favore del St. Etienne. Divisione della posta, 1 a 1 tra Angers (Fulgini) e Nizza (Plea). Rinviata Caen - Tolosa.