Dedizione, pazienza e duro lavoro sono gli ingredienti della ricetta che hanno permesso a Frank tsadjout di diventare uno dei trascinatori del Milan Primavera. L’attaccante nato nel 1999, ben 19 anni fa quindi, ha sfruttato nel migliore dei modi il ‘carpe diem’ concessogli dal tecnico Alessandro Lupi. Giorno dopo giorno, grazie alla costanza e al duro allenamento, si è reso insostituibile dimostrando bravura e competenza. E' diventato, partita dopo partita, un elemento fondamentale del reparto avanzato rossonero.

9 centri messi a segno fino a questo momento dal talento milanista tra campionato, Coppa Italia e Viareggio Cup: un bottino importante, che non è passato inosservato dalle parti di Casa Milan.

Ultime Milan: la gioia di Tsadjout

Frank Cedric Tsadjout ha rinnovato il suo contratto con il Milan. Nella giornata di ieri è stato lo stesso attaccante classe 1999 della Primavera rossonera a dare l’annuncio. E, in secondo luogo, anche la prima frase pronunciata da Tsadjout ha condiviso la sua gioia con i suoi seguaci su Instagram: Fiero e orgoglioso di poter far parte di questa grande famiglia ancora a lungo!

, ha scritto il giovane attaccante del Milan. Numerosi i like, come numerosi sono i followers di un ragazzo che ha dimostrato di sapersi guadagnare quanto ricevuto. Un ragazzo diverso dalla maggior parte di quelli di oggi, che dedica tempo, impegno e dedizione al suo lavoro e alla sua passione. Già pochi mesi fa il giovane calciatore asseriva alla Milan TV: “Riscaldarsi a San Siro? E’ stata un’emozione grandissima.

E’ stato un sogno che si avvera per me. Soprattutto perché io ho fatto tutta la trafila in rossonero. Sono qua da quando avevo 6 anni e dopo 12 anni riuscire a calcare lo stadio più bello è stato bellissimo”. Le sue parole per Gattuso, allenatore della mitica squadra rossonera, sono state assolutamente entusiastiche. Tsadjout loda il proprio allenatore definendolo imparziale e capace.

Il nuovo attaccante del Milan: dall'Africa alla squadra rossonera

L’attaccante, durante questa stagione, è stato convocato, varie volte, in prima squadra da mister Rino Gattuso. Tsadjout è nato a Perugia ma ha origini africane, è in possesso della cittadinanza italiana e in passato ha giocato con l’Italia Under 17. Da circa due mesi già molte erano le voci che lo davano come vincente, come ragazzo talentuoso e prossimo ad un roseo futuro. Il suo ruolo è in attacco, fa la prima punta ma può agire sia a supporto di un centravanti sia come ala, addirittura in carriera è stato provato come esterno di centrocampo.

Ha vestito la maglia numero 74 e ha regalato al Milan da 4 gol e 3 assist in 17 gare stagionali con la Primavera. Secondo gli addetti ai lavori, di lui si sarebbe sentito parlare in futuro perché ha doti da campione, ma è ancora giovane. E a quanto pare non hanno sbagliato, dopo appena due mesi si è potuto guadagnare ciò per cui ha lavorato a lungo.

Segui la nostra pagina Facebook!