Catania- Juve Stabia, giocata ieri sera al "Massimino", ha regalato molte emozioni, nonostante il risultato finale di 0-0 faccia pensare il contrario. Emozioni negative per i tifosi siciliani che si aspettavano la vittoria, positive per i tifosi delle vespe che hanno conquistato un punto importante in ottica play off. Felice anche il Lecce che guardava la gara da spettatore interessato: adesso i salentini hanno di nuovo in mano il loro destino in ottica promozione.

Ad inizio gara è stato uno spettacolo assistere alla coreografia in uno stadio con tanti spettatori. Però, in realtà, ci si aspettava di più in termini di numeri: solo 13.900 gli spettatori al "Massimino" in un match nel quale se ne attendevano almeno 15 mila.

Il Catania, non riesce così neanche a superare i 14.090 spettatori fatti registrare nella gara contro la Sicula Leonzio.

A Lecce il record degli spettatori

Il record di spettatori delle gare in Serie C resta dunque del Lecce: nella sfida interna contro il Catania, i giallorossi fecero registrare 16.838 spettatori sugli spalti. La media delle affluenze, però, vede il Catania leggermente in avanti rispetto ai giallorossi. Sono circa 9.800 gli spettatori in media al "Massimino"; mentre il Lecce ne vanta 9.500. Dopo queste due medie che confermano come le due piazze siano di categoria superiore, c'è l'abisso. Al terzo posto, infatti, nel girone C, c'è il Catanzaro che ha meno della metà delle medie di Lecce e Catania: 4.115 spettatori.

Quarto il Trapani con 3.816 tifosi in media sugli spalti, nonostante i siciliani siano in piena corsa per la promozione diretta. Entra nella top five anche la Reggina che ha 2.858 spettatori in ogni gara. Sale il Cosenza con una media di 2.184 spettatori e il record interno fatto registrare nello scorso week end nel derby contro il Catanzaro (6.029 spettatori).

Serie C, sulla carta prossimo turno soft per le big

Sulla carta il prossimo turno sarà più semplice di quello precedente per Lecce, Catania e Trapani. I giallorossi, infatti, affronteranno in casa il Racing Fondi, penultimo in classifica ed in crisi di risultati (4 sconfitte consecutive). Il Catania avrà la più semplice delle gare contro l'Akragas, squadra ormai retrocessa che nelle ultime 10 gare disputate è riuscita a racimolare un solo punticino (grazie al pareggio sul campo del Cosenza).

Il Trapani giocherà contro la Fidelis Andria, quindicesima in classifica.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!