L'Inter ha rischiato di dire addio ai sogni Champions sabato sera, con la sconfitta contro il Sassuolo per 2-1 nell'anticipo della trentasettesima giornata di campionato, e solo il pareggio della Lazio di domenica allo Scida contro il Crotone per 2-2 ha rimesso in gioco i nerazzurri, che ora sono a tre punti dai biancocelesti con lo scontro diretto in programma domenica, allo stadio Olimpico, che vale come una vera e propria finale.

La sconfitta contro la squadra di Iachini ha lasciato grande rammarico soprattutto per le tante occasioni sciupate, in particolar modo dal capitano dell'Inter, Mauro Icardi, sicuramente il peggiore in campo sabato e alla ricerca del riscatto domenica contro la Lazio.

Le parole di Squinzi

Una sconfitta che fa doppiamente male ai tifosi dell'Inter visto che il patron del Sassuolo, Giorgio Squinzi, è dichiaratamente un tifoso del Milan. Il presidente ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, dove inevitabilmente è tornato sulla vittoria contro i nerazzurri, lanciando anche una provocazione. Queste le sue parole:

Di buon umore grazie alla salvezza: "Sono di buon umore per la salvezza ma non solo, anche per la vittoria di sabato a San Siro contro l'Inter".

La provocazione: "Ora, però, c'è un problema visto che ogni volta che il Sassuolo batte l'Inter appendo un quadretto con la data e il risultato finale in ufficio, ora siamo arrivati a quota sei e non c'è più posto".

La fatica del Sassuolo: "Non pensavo che avremmo fatto così tanta fatica ma abbiamo pagato il vuoto lasciato da Di Francesco".

La conferma di Iachini: "Dobbiamo vederci e valutare alcune cose visto che gioca un calcio diverso da quello di Di Francesco. Lui preferisce utilizzare il 3-5-2 ma così Politano e Berardi si pestano i piedi, quindi penso sia più congeniale un 4-3-3 anche se quest'anno è mancato il centravanti.

Anche Babacar mi ha deluso".

Paura di retrocedere: "Sette, otto partite fa ho temuto che potesse succedere, poi mi sono fatto sentire e le cose sono cambiate".

Politano all'Inter: "Credo sia indirizzato più per la Roma o per il Napoli e aggiungo che può fare bene anche in Nazionale".

Berardi in Nazionale: "Meriterebbe una chance anche se quest'anno ha faticato a tornare in forma dopo l'infortunio subito lo scorso anno".

Su Balotelli: "Con la mentalità è un giocatore che fa la differenza".

I cinesi del Milan: "Ho nutrito sempre dubbi sia nei loro confronti che nei confronti di quelli dell'Inter. Non sono tifosi, non sentono il sostegno che c'è in città per loro".

Sassuolo che già all'andata aveva battuto l'Inter al Mapei Stadium per 1-0 grazie alla rete di Diego Falcinelli, poi ceduto alla Fiorentina nell'ambito dell'operazione che ha portato in neroverde Babacar. Quella sconfitta mise in crisi i nerazzurri, che erano in testa alla classifica ma venivano già dalla sconfitta subita contro l'Udinese in casa. Anche lo scorso anno la squadra di Squinzi espugnò San Siro mentre venne sconfitta in casa. L'anno prima, invece, arrivarono perfino due vittorie su due, con l'1-0 a San Siro e il 3-1 al Mapei Stadium in quella che allora era la squadra di Roberto Mancini.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!