Quella di domenica prossima allo stadio Olimpico sarà una sfida cruciale per l'Inter, che affronterà la Lazio in un match decisivo per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. I biancocelesti hanno due risultati su tre a disposizione avendo tre punti di vantaggio sui nerazzurri che, dunque, sono chiamati alla vittoria per raggiungere la squadra di Simone Inzaghi e superarla in virtù degli scontri diretti, con la partita di andata termina 0-0.

Si tratta della partita più importante degli ultimi sei anni della storia dell'Inter visto che con la qualificazione in Champions League potrebbero cambiare i piani della società nerazzurra.

Nonostante il direttore sportivo, Piero Ausilio, infatti, abbia dichiarato come gli introiti andrebbero ad influenzare il prossimo bilancio, è anche vero che ci sono vari sponsor con delle clausole che riportano a ricchi bonus che, invece, aiuterebbero l'attuale bilancio, da chiudere entro il 30 giugno in pareggio per eliminare definitivamente i paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario. Con la qualificazione in Champions, inoltre, un ricco bonus scatterebbe anche per il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, che andrebbe a guadagnare un milione di euro.

Grande ritorno all'Inter

La qualificazione alla massima competizione europea, però, servirebbe anche per aumentare le chance di permanenza a Milano del centravanti argentino, Mauro Icardi, che a venticinque anni scalpita per esordire in Champions League.

Il giocatore ha dichiarato al termine della partita contro il Sassuolo di essere a disposizione della società qualora ci fosse la necessità di cederlo.

Arrivando quarta l'Inter, stando a quanto riportato da Premium Sport, prepara un clamoroso ritorno. Si tratta del centrocampista croato del Real Madrid, Mateo Kovacic, acquistato dai blancos nell'estate del 2015 per trentacinque milioni di euro proprio dai nerazzurri.

Già la scorsa estate il direttore sportivo, Piero Ausilio, aveva fatto un tentativo ma a bloccare l'affare fu il tecnico del Real, Zinedine Zidane, che puntava su di lui anche se il giocatore si aspettava di essere impiegato maggiormente. Con la maglia delle Merengues Kovacic ha disputato 103 partite, mettendo a segno tre reti e collezionando otto assist, condizionato anche da un impiego molto ridotto, visto che gran parte delle presenze sono a partita in corso.

Kovacic piace molto a Spalletti visto che potrebbe essere impiegato in ogni ruolo a centrocampo, sia davanti alla difesa che sulla trequarti.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!