Il Milan si prepara al rinnovamento con l'augurio che domenica sera possa centrare il sesto posto. Rino Gattuso e Massimiliano Mirabelli, a partire da lunedì penseranno esclusivamente a capire come rafforzare l'attuale rosa. L'idea è che quella attuale sia una squadra che può rappresentare una base importante il futuro, ma che vada assolutamente potenziata. Avere tanti giovani, molti dei quali italiani, equivale ad avere un vantaggio importante per il futuro, ma resta una necessità quella di dotare la rosa di giocatori che abbiano un alto livello d'esperienza internazionale e che siano in grado di far sentire da subito la propria voce all'interno dello spogliatoio.

L'approdo di Pepe Reina a Milanello rappresenta un'operazione paradigmatica, perché è molto probabile che altri calciatori di quel tipo possano far parte del progetto milanista. Resta però un'esigenza: quella di cedere chi è in esubero o non è ritenuto funzionale al progetto. Proprio per questo la sfida con la Fiorentina, oltre che l'ultima di campionato, rappresenterà uno spartiacque importante destinato a segnare il passo d'addio per molti calciatori. [VIDEO]

Milan: vanno via anche gli impensabili?

Al fatto che il portiere del Napoli potesse vestirsi da rossonero per fare il dodicesimo ci hanno sempre creduto in pochi. Le ultime prestazioni di Donnarumma e le ennesime incomprensioni con i tifosi non lasciano dubbi: il calciatore, salvo sorprese, andrà via. In porta sarà davvero fatta tabula rasa perché a seguirlo ci saranno con buona probabilità il fratello Antonio e Storari, ormai ultra quarantenne ed in scadenza di contratto. [VIDEO]

Destino all'estero, invece, per Kalinic.

Si aspetta con impazienza un'offerta da venti milioni dalla Bundesliga o dalla Cina. Sono quaranta, invece, i milioni di euro che ci si augura possa portare in dote l'agente Mendes per cedere Andrè Silva in Premier League (sempre Wolverhamton alla finestra).

Milan: via anche altri

Ci sono anche altri calciatori destinati ad andare via. Antonelli trova poco spazio e gode dell'interesse proprio della Fiorentina. Abate potrebbe chiudere la sua avventura in Serie A e volare verso gli Stati Uniti, mentre Montolivo vorrebbe restare ma ad oggi il suo futuro appare lontano da Milanello. E attenzione anche ad altri che potrebbero andare via come Suso. Lo spagnolo potrebbe trovare un club in grado di pagargli la clausola di rescissione.