Il sogno della Croazia di combattere contro la Francia per la conquista del titolo mondiale si è finalmente avverato. La semifinale contro l'Inghilterra era iniziata tutta in salita. Infatti, il goal di Kieran Trippier dopo solo 5 minuti di gioco aveva fatto subito capire agli uomini di Dalic, che la conquista della finale sarebbe stata più difficile del previsto. Risultato sbloccato solo nel secondo tempo da Perisic, che ha permesso a tutta la squadra di continuare a sognare, sperare e lottare.

Il sogno mondiale della Croazia continua grazie a Mandzukic

Il capolavoro viene firmato da Mandzukic ai tempi supplementari, lasciando basiti gli inglesi e stupiti tutti i croati .

Una nazione intera che sicuramente si è fermata per vedere i loro beniamini lottare in una semifinale mondiale. Una partita che ha messo in luce una squadra che sembra essere più sicura delle proprie capacità, dei propri mezzi e veramente la rendono "dura a morire", un avversario ostico per tutti coloro che si sono trovati ad affrontarlo. Una squadra che ha lottato sempre, fino alla fine, non dandosi mai per vinta. A dimostrazione di questo, due turni superati ai calci di rigore. Forse anche queste esperienze hanno fatto aprire gli occhi ai giocatori, o meglio li hanno resi consapevoli delle proprie potenzialità e dei propri punti di forza.

La grandezza della Croazia

Una squadra che vede grandi giocatori come Modric, Rakitic, Mandzukic e Perisic, ma che spesso fa affidamento sulle capacità individuali dei singoli giocatori per ribaltare il risultato e continuare a stupire tutti gli spettatori.Anche se il goal di Mandzukic è stato quello che ha permesso a tutta la squadra di continuare a sognare e volare verso la finale mondiale, tra questi quattro campioni ce n'è uno che non ha sbagliato assolutamente niente: Modric.

Un centrocampista in grado di diffondere sicurezza a tutti i suoi compagni e in grado di tirare fuori il meglio di se proprio quando il 'gioco si fa duro'. Un giocatore in grado di leggere il gioco valutando tutte le sue sfumature, in grado di difendere ed attaccare gli avversari sfruttando tutta la sua forza strategica e mentale, ancora prima di quella fisica.

Adesso si è arrivati alla resa dei conti, a quella finale tanto sognata ed ottenuta con grande forza di carattere. Proprio adesso è il momento di crederci fino in fondo, per rendere perfetta quest'esperienza mondiale. Domenica, ore 17 in Italia, avrà luogo la partita finale contro la Francia, che sicuramente terrà inchiodati davanti gli schermi tutta la Croazia e non solo.

Segui la nostra pagina Facebook!